Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

L' Arcetana vince 2-1 a Castellarano e va in testa alla classifica

CRONACA E VIDEO DELLA PARTITA

Promozione, l'Arcetana si aggiudica l'atteso derby sul campo del Castellarano e vola in testa alla classifica, insieme ad altre tre formazioni: Tonelli e Spallanzani replicano all'iniziale vantaggio di Barozzi. Notevole entusiasmo, ma mister Vullo invita alla cautela: "La vittoria di oggi ha un peso specifico elevato, ma rappresenta semplicemente un'ulteriore tappa nel percorso che ci deve portare a una piena consapevolezza dei nostri mezzi. Peraltro, adesso non è certo il tempo di mettersi ad abbondare con i festeggiamenti: torneremo in campo già giovedì pomeriggio, e dovremo fare i conti con una consistente quantità di assenze"
 
CASTELLARANO - ARCETANA 1 - 2
RETI: 13'pt Barozzi (C), 30'pt Tonelli (A), 19'st Spallanzani (A).
CASTELLARANO: Iori, Zironi (dal 34'st Messori), Pellesi, Gazzotti, Andreoli (dal 26'st Toni), Splendore, Turci (dal 16'st Carrozza), Quartaroli, Notari, Guilouzi, Barozzi. A disp.: Casolari, Puglia, Galli, Piccinini, Serri, Sana. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.
ARCETANA: Cortenova, Hoxha (dal 42'st Cavanna), Francia (dal 1'st Torelli), Castrianni, Iaquinta, Macca, Odoro (dal 14'st Fontanesi), Tonelli (dal 1'st Montanari), Spallanzani (dal 36'st Pacella), Di Luca, Leoncelli. A disp.: Panciroli, Branca, Corradini, Luca Ferrari. Allenatore: Gabriele Giaroli (Matteo Vullo squalificato).
ARBITRO: Rizzo di Reggio Emilia (assistenti Granata di Parma e Fornelli di Imola).
NOTE: spettatori 250 circa. Ammoniti Andreoli e Turci (C), Iaquinta e Macca (A). Espulso al 35'st Quartaroli (C) per proteste.
 
Da Arceto, 28 ottobre 2018 - Domenica trionfale per l'Arcetana, è proprio il caso di dirlo. Oggi i biancoverdi hanno affrontato una fra le trasferte più complesse della stagione: è quella sul campo del Castellarano, squadra che durante l'estate è stata costruita per puntare apertamente a un posto nei play off. Pur essendo in formazione rabberciata, i nostri beniamini non si sono fatti per nulla intimorire: Barozzi ha portato in vantaggio gli azulgrana, ma poi gli ospiti hanno trovato la freddezza e l'efficacia necessarie per replicare con grande maestria. Così, i gol di Tonelli e Spallanzani hanno sancito l'impresa della formazione allenata da Matteo Vullo: peraltro, sono tre punti che hanno permesso a Cortenova e soci di inssarsi in vetta alla graduatoria. Dopo le prime nove giornate del girone B di Promozione, l'Arcetana guida la classifica a quota 18 punti insieme a Modenese, La Pieve Nonantola e Baiso Secchia. 
 
Per quanto concerne la cronaca, come detto è il Castellarano a sbloccare per primo la situazione: al 13' Barozzi mette a segno un gol da cineteca, concludendo di prima intenzione da posizione angolata in area. Il tiro si rivela essere ficcate e preciso, una vera fiondata su cui il pur bravo Cortenova non può nulla. Ad ogni modo l'Arcetana non resta affatto immobile a guardare, e alla mezz'ora i biancoverdi riescono a riagguantare il pareggio. Tutto parte dal calcio d'angolo di Iaquinta, che crea trambusto all'interno dell'area avversaria. Dopo il velo di Di Luca, la palla giunge a Tonelli: quest'ultimo si trova fuori area, e lascia partire un tiro centrale di collo sinistro che taglia mirabilmente l'intera retroguardia avversaria. Iori è battuto, e la contesa riparte sull'1-1.
Nella ripresa, il Castellarano si rende autore di alcuni pregevoli spunti a livello offensivo: tuttavia i padroni di casa devono fare i conti con la miglior difesa del girone B, e anche oggi la cerniera dell'Arcetana non ha mancato di evidenziare i propri meriti. Al 19' i biancoverdi sfruttano un'efficace ripartenza innescata dal grande ex Leoncelli, che serve Spallanzani avvalendosi anche di un sano pizzico difortuna: l'esperto goleador classe '88 non si lascia scappare l'occasione, ed è lesto nel fare centro da pochi passi siglando così il gol che dà i 3 punti all'Arcetana.
 
"Osservando l'andamento complessivo della partita, credo che un pari sarebbe stato più giusto - spiega il trainer dell'Arcetana Matteo Vullo, che oggi non ha potuto accomodarsi in panchina poichè squalificato - Noi siamo comunque riusciti a cogliere tre punti molto preziosi, che danno ulteriore valore al lavoro svolto fino a questo momento: il Castellarano si è dimostrato all'altezza della propria fama, soprattutto in chiave offensiva, e quindi piazzare un blitz al Ferrarini è sempre un'impresa per qualsiasi squadra del gruppo B. Quanto a noi, ora è saggio evitare qualsiasi tipo di proclama - ribadisce Vullo - Adesso occupiamo un primo posto certamente gratificante, ma il cammino che ci attende è ancora lunghissimo e quindi è presto per ogni tipo di valutazione globale. Oggi abbiamo fatto semplicemente un ulteriore passo avanti, nel percorso che ci dovrà portare ad avere una piena consapevolezza di ciò che sappiamo fare". Sulla carta, il calendario sembra aiutare l'Arcetana: giovedì in via Caraffa si giocherà la sfida contro la Casalgrandese penultima della classe, poi domenica prossima è prevista la sfida sul campo del fanalino di coda Maranello. "Vietato dormire sugli allori - avverte Vullo - Nel girone B che stiamo affrontando non esistono affatto squadre materasso, e la realtà del campionato lo dimostra in pieno. Peraltro, affronteremo la Casalgrandese dovendo fare i conti con un elevato numero di assenze: oltre agli infortunati Pè, Corradini, Luca Ferrari e Tavaglione, saremo privi anche di Iaquinta e Macca che verranno squalificati. Molto probabilmente non ci sarà neppure Tonelli, che oggi ha accusato i postumi di un problema alla schiena sopraggiunto nei giorni scorsi. Comunque sia - evidenzia l'allenatore - tutta la nostra squadra si sta prodigando con impegno ed efficacia per sostituire gli assenti: anche i più giovani stanno dimostrando una buona dose di capacità e buona volontà".
 
"E' una sconfitta che dispiace, specie per il modo in cui è arrivata - commenta a fine gara Stefano Zannoni, ds del Castellarano - Quella di oggi è stata la nostra miglior prova stagionale, e la sconfitta ci punisce in maniera decisamente immeritata. La terna arbitrale, mi duole dirlo, non è stata all'altezza dell'alto livello che ha contraddistinto la partita: ad ogni modo, dal nostro punto di vista ciò non può affatto rappresentare una scusante. Ora, abbiamo l'imperativo di iniziare a fare punti importanti con continuità".
 
Altri risultati della nona giornata: Polinago-Scandianese 3-1, Fabbrico-San Felice 1-2, La Pieve Nonantola-Falkgalileo 0-1, Maranello-Vezzano 0-0, Casalgrandese-Atletico Montagna 1-2, Casalecchio-Vignolese 1-0, Modenese-Baiso Secchia 0-1, Persiceto-Riese 1-2.
Classifica del campionato di Promozione - girone B: Modenese, La Pieve Nonantola, Arcetana e Baiso Secchia 18 punti; Polinago e San Felice 16; Atletico Montagna 13; Vignolese e Castellarano 12; Vezzano e Persiceto 11; Falkgalileo e Riese 10; Fabbrico 9; Casalgrandese, Casalecchio e Scandianese 7; Maranello 3.
 
In allegato la foto di Davide Tonelli (immagine realizzata da Guido Rinaldi)
A questo link https://www.youtube.com/watch?v=KZNtBWaecSE&feature=youtu.be&fbclid=IwAR0vblbonpvcbeTd9UemLckN4C2TJkhiLcK_m5VHomTw8d60hFY4fhpdUXE è invece disponibile una sintesi filmata della partita, sempre a cura di Guido Rinaldi
 
 
Da CastellaranoStando alle premesse, oggi c’erano davvero tutte le carte in regola per vivere un pomeriggio di festa: il Castellarano proveniva da 7 punti nelle ultime 3 partite, e il derby d’alta quota al “Ferrarini” era davvero l’occasione giusta per spiccare il volo verso la zona play off. In effetti, all’inizio questo copione sembrava davvero potersi concretizzare: tuttavia, dopo il vantaggio azulgrana siglato dal “solito” Barozzi, l’Arcetana ha letteralmente ribaltato la situazione andando a conquistare l’intera posta in palio. Ai nostri beniamini restano solo tanti amari applausi, per avere comunque fornito una prova più che all’altezza della situazione: un ko che brucia anche perchè si tratta di un derby che ha grandi tradizioni, ma fortunatamente la compagine di Pivetti avrà molto presto l’opportunità di rimediare.
 

Per quel che riguarda i cenni di cronaca, come detto è il Castellarano a sbloccare per primo il risultato: al 13′ Barozzi mette a segno un gol da antologia, concludendo di prima intenzione da posizione angolata in area. Il tiro si rivela essere preciso e ficcante: per Cortenova, giovane e promettente guardiano biancoverde, non ci sono vie d’uscita. Ad ogni modo l’Arcetana non è certo doma, e alla mezz’ora gli ospiti riescono a riequilibrare le sorti della contesa: tutto parte dal calcio d’angolo di Iaquinta, che crea trambusto all’interno dell’area azulgrana. Dopo il velo di Di Luca, la palla giunge a Tonelli: quest’ultimo si trova fuori area, e lascia partire un tiro centrale di collo sinistro che taglia l’intera retroguardia avversaria. Iori è battuto, tutto da rifare: 1-1.
Nella ripresa, il Castellarano si rende autore di svariati spunti a livello offensivo: tuttavia Notari e soci hanno di fronte la miglior difesa del girone B, e l’Arcetana non tarda nel mostrare i propri meriti in tal senso. Al 19′ i biancoverdi sfruttano una ripartenza innescata dall’ex di turno Leoncelli, che serve Spallanzani in modo un po’ fortunoso: l’esperto goleador classe ’88 si trova al posto giusto nel momento giusto, ed è lesto nel fare centro da pochi passi sancendo così il definitivo 1-2.

 

“E’ una sconfitta che dispiace, specie per il modo in cui è arrivata – commenta a fine gara Stefano Zannoni, ds del Castellarano – Quella di oggi è stata la nostra miglior prova stagionale, e la sconfitta ci punisce in maniera decisamente immeritata. La terna arbitrale, mi duole dirlo, non è stata all’altezza dell’alto livello che ha contraddistinto la partita: ad ogni modo, dal nostro punto di vista ciò non può affatto rappresentare una scusante. Ora, per quanto riguarda il futuro, va evidenziato che la classifica non è ancora delineata – rimarca Zannoni – La situazione nella medio-alta graduatoria si presta ancora a parecchi sconvolgimenti, specie alla luce dei passi falsi di Modenese e La Pieve Nonantola. Per quel che ci riguarda, ora noi abbiamo l’imperativo di iniziare a fare punti importanti con continuità: il fatto di giocare due volte la prossima settimana è una bella notizia, perchè ci darà modo di rimediare rapidamente a questa ennesima giornata storta sotto l’aspetto del risultato. Io continuo a credere con fermezza sia nei ragazzi, sia nel valore dello staff – afferma deciso il direttore sportivo azulgrana – Quindi, andiamo avanti senza dare troppo spazio ai rimpianti”.

Il tecnico ospite Matteo Vullo, oggi squalificato, rende innanzitutto onore agli sconfitti: “Osservando il livello complessivo della partita, un pari sarebbe stato obiettivamente più giusto – spiega il trainer dell’Arcetana – Noi siamo comunque riusciti a cogliere tre punti molto preziosi, che danno ulteriore valore al lavoro svolto fin qui: il Castellarano si è dimostrato all’altezza della propria fama, soprattutto in chiave offensiva, e quindi piazzare un blitz al Ferrarini è sempre un’impresa per qualsiasi squadra del gruppo B. Quanto a noi, nessun proclama –ribadisce Vullo – Al di là dell’attuale classifica, oggi abbiamo fatto semplicemente un ulteriore passo avanti nel percorso che ci dovrà portare ad avere una piena consapevolezza di ciò che sappiamo fare”.

E adesso, spazio al futuro: giovedì gli azulgrana saranno a Cavazzoli per affrontare la Falkgalileo, poi domenica prossima sarà la volta del duello casalingo con il Baiso Secchia.

 
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 28/10/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,49287 secondi