Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Il Modena vince 4-2 con il Crema - Premiato Capitan Perna che fa 300

MODENA F.C. 2018 4 CREMA 2

MARCATORI: Dierna (M) aut. Al 4’ pt e al 34’ pt, Pagano (C) al 40’ pt su calcio di rigore, Pettarin (M) al 42’ pt, Baldazzi (M) al 23’ st Baldazzi e 31’ st Ferrario (M).

MODENA F.C. 2018: Dieye, Pettarin (dal 18’ st Loviso), Dierna, Rabiu, Boscolo Papo, Ferrario, Zanoni, Baldazzi (dal 24’ st Gozzi), Ndoj, Montella (dal 20’ st Sansovini), Perna. A disposizione: Piras, Cortinovis, Bellini, Lauria, Sansovini, Gozzi, Loviso, Parisi, Messori. Allenatore: Luigi Apolloni.

CREMA: Marenco, Giosu, Ogliari, Radrezza, Scietti, Stankevicius (dal 18’ st Cazè da Silva), Pagano, Magrin (dal 29’ st D’Apollonia), Ferrari (dal 40’ st Marrazzo), Porcino, Incatasciato. A disposizione: Prudente, Cazè da Silva, Gomez, Tagliabue, Cesari, Tomas, Vaglio, Marrazzo, D’Apollonia. Allenatore: Luca Moggi

DIREZIONE DI GARA: Sig. Alberto Ruben Arena di Torre del Greco (NA) con assistenti il Sig. Marco Orlando Ferraioli di Nocera Inferiore (SA) ed il Sig. Marco Croce di Nocera Inferiore (SA).

AMMONITI: Perna (M), Pettarin (M), Dierna (M), Incatasciato (C).

Il Modena F.C. 2018 ottiene un’altra bella vittoria davanti al proprio pubblico e rimane prima in classifica dopo la settima giornata di Serie D. La gara comincia subito nel peggiore dei modi per i gialli di mister Apolloni, che al 4’ pt si trovano subito sotto per una malaugurata deviazione di Emilio Dierna sul tiro di un avversario, che trafigge l’incolpevole Dieye e si insacca nella porta della squadra di casa.

Il capitano del Modena Armando Perna, premiato prima della gara per le 300 presenze in maglia canarina, e i compagni cercano di recuperare la gara con tutte le proprie forze, ma il Crema si dimostra avversario coriaceo in difesa e insidioso nel reparto offensivo.

L’occasione migliore capita sui piedi di bomber Ferrario, che al 21’ pt si trova lanciato a rete ma al momento del tiro viene recuperato da dietro dal difensore cremasco Giosu. E proprio sugli sviluppi di un calcio piazzato pochi minuti dopo arriva il pareggio, realizzato ancora da Emilio Dierna, lesto nei pressi della linea di porta del Crema ad arrivare prima di tutti gli altri su un sforbiciata di Montella, facendo esplodere la gioia della Curva Montagnani.

Al 40’ pt però gli ospiti si fanno nuovamente avanti con l’ex di giornata, Nicola Ferrari, che viene contrastato in area da Armando Perna e cade: per il direttore di gara Arena di Torre del Greco (NA) è calcio di rigore, e dal dischetto Pagano riporta in vantaggio i neri lombardi. La squadra di casa però non ci sta, e dopo soli due giri di orologio un’altra mischia nell’ area di rigore del Crema viene risolta da Giacomo Pettarin che insacca il gol del 2- 2 sotto alla Curva Montagnani; anche in questo caso l’assist è di Montella in girata.

Nel recupero del primo tempo l’ ex-canarino del Crema Nicola Ferrari si trova la palla giusta per portare nuovamente in vantaggio gli ospiti, ma al termine di una ripartenza l’attaccante trentino non trova la rete per pochi centimetri. Nella ripresa comincia in avanti il Crema, con due conclusioni dalla distanza di Ferrari al 2’ st e di Pagano 5’ st, entrambe carenti di precisione. Al 6’ st ci prova invece Redrezza, che impegna Dieye in una parata a terra in tuffo, non troppo difficile.

Il Modena si fa pericoloso al 16’ st, con Montella che di testa gira in porta un cross di Baldazzi dalla sinistra, ma trova Marenco pronto a fare buona guardia. Apolloni inserisce dalla panchina prima Loviso e poi Sansovini e proprio l’attaccante ex- Pescara al 23’ st mette al centro un bel cross che viene girato di testa da Ferrario e tradotto in rete da Baldazzi appostato sul secondo palo. Canarini in vantaggio e Braglia che esplode di gioia: da qui i gialli cominciano a giocare più sciolti, nonostante i tentativi degli ospiti di riaprire la gara.

Dalla panchina Apolloni inserisce anche Gozzi e passa alla difesa e 3, ma al 31’ st arriva l’episodio che chiude la partita: Sansovini spalle alla porta pesca Ferrario al limite dell’area con una palla d’oro, e il bomber comasco calcia di prima intenzione a incrociare di sinistro fulminando l’estremo difensore avversario.

Il pubblico del Braglia si alza in piedi ad applaudire i gialli e la gara nel finale regala ben poche scosse. La più significativa arriva la 39’ st, quando sugli sviluppi di un calcio piazzato il cremasco Porcino conclude a rete altissimo da ottima posizione.

Al triplice fischio ancora una volta capitan Perna e compagni vanno a raccogliere il caloroso saluto del pubblico modenese, che regala applausi e cori di festa per la squadra prima in classifica nel Girone D. Ufficio Stampa Modena F.C. 2018

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 28/10/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,19368 secondi