Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

PROMOZIONE A, IL RACCONTO DELLA SETTIMA GIORNATA - FILIPPO SANACORE

Il campionato diventa emozionante.

Nella settima giornata di campionato la capolista Bibbiano San Polo al centro sportivo Il Noce di Noceto continua nel momento no. La formazione di mister Beretti rimane impigliata nella rete costruita dal collega Cerri che dispone ben otto giocatori dietro la linea della palla. Le rare incursioni della formazione reggiana portano solo all’autogol di Ferri (67’); momento di sbandamento nocetano che potrebbe portare anche al rigore commesso da Ferri su Bedotti, l’arbitro però, concede un angolo inesistente. Scampato il pericolo, alcuni cambi portano alla giocata d’astuzia del giovanissimo Folli (2001), che indovina la giocata per Cabrini (84’), che infila Francia per il gol del pareggio nocetano; poi in pieno recupero straordinario recupero di Menta, che sradica dai piedi di Bedotti la palla del raddoppio reggiano.

La Fidentina al Ballotta di Fidenza contro la Viarolese ottiene una squillante vittoria conquistata grazie alla rete di Bruschi (4’) che infila Marcobello con l’aiuto di Borchini che devia la sfera calciata dall’attaccante su punizione dal limite; un' azione convulsa in area viarolese porta Allepo (10’) a siglare il raddoppio con un tap in sotto porta; un contropiede di Bruschi (34’) non trova ostacoli e porta al triplo vantaggio; nella ripresa la Fidentina si limita a giocare di rimessa andando ancora al gol con Pasaro (70’) che si invola solo davanti a Marcobello superandolo in uscita e chiude per la manita nel finale quando Ferretti (92’) con un diagonale infila Marcobello che può solo guardare. Proprio oggi è arrivata la notizia che Mister Bacchini è stato esonerato: al suo posto arriva Mister Stefano Pompini.

Il Marzolara all’Amoretti, ritorna alla vittoria contro la Langhiranese; i ragazzi di mister Savi giocano una gara tutto cuore ma vanno in svantaggio grazie alla zampata di Dalla Fiora (20’) che supera il pur attento Colacicco. La reazione della squadra di casa porta al penalty che Sghia (35’) trasforma per il gol del pareggio. Nella ripresa il Marzolara attacca a testa bassa e da una mischia in area langhiranese giunge la stoccata vincente di Spagnoli (65’), che porta al sorpasso ed anche all’incomprensibile espulsione di Dalla Fiora a cui cedono i nervi; protesta vivacemente meritandosi il doppio giallo e a questo punto non rimane alla langhiranese che evitare il peggio. Però crolla sotto i colpi di Zuelli (84’) prima e di Caterisano (89’) per il 4 a 1 finale.

Il Borgo San Donnino in trasferta al Lino Notari di Montecchio avrebbe dovuto continuare ad inanellare risultati positivi e inizialmente ci era riuscito grazie alla intraprendenza dei ragazzi di mister Bertani che usufruiscono di un calcio di rigore che Montali calcia (47’) ma trova il giovane Viva (sostituiva Artich bloccato con la schiena) che aveva commesso l' ingenuo fallo del rigore che gli devia il tiro rimediando all’errore commesso in precedenza. Questo non fa cambiare atteggiamento ai borghigiani che con Tommasini (52’) vanno in vantaggio. La reazione reggiana e veemente e rabbiosa e costringe gli avversari ad arretrare. E' poi abile Storchi (54’) ad indovinare l’incursione giusta per il gol del pareggio; il gol fa sbandare il Borgo San Donnino che subisce la rimonta con Lacerra (58’) che sigla il gol dell’ex con una pregevole conclusione; poi da angolo Gandrabur (60’) impatta di testa per il gol del 3 a 1. A questo punto si scaldano gli animi fuori dal campo quando un pseudo tifoso apostrofa in modo razziale “Dedè” reo di aver tentato di conquistare l’ennesimo fallo a favore. Il ragazzo scioccato è costretto ad uscire dal terreno di gioco a gara ormai compromessa. Appena dopo arriva il gol di Storchi (82’) che supera Spanu con una pregevole conclusione.

Il Luzzara tra le mura amiche del Walter Compagnoni supera il Basilicacastello con una vittoria che dà continuità al lavoro di mister Bonini, che ha saputo amalgamare molto bene il gruppo. Di Daolio (27’) il gol del vantaggio; colpo di testa che trasforma in gol il cross di Nunziata. Nella ripresa una conclusione da fuori di Daolio trova la deviazione di Cazzato (57’) che porta al raddoppio; di Pozzi (80’) il gol che chiude la gara con l’attaccante che era appena entrato per sostituire Nunziata. Nel finale la reazione dei ragazzi di mister Bizzi porta al penalty che Groppi (90’) infila alle spalle di Bonfante per il gol del 3 a 1 concesso per un fallo di mano di Daolio, che intercetta una palla per Traina.

Il Carignano al Pierino Padovani ospitava il Real Val Baganza per un derby ritrovato che termina sul 1 a 1. I ragazzi di mister Delmonte provano ad attaccare ma subiscono le micidiali ripartenze degli ospiti che vanno vicini al vantaggio con Pellacini; vantaggio che arriva appena dopo con Zanardi (24’), abile a capitalizzare la palla che il compagno gli appoggia. La reazione del Carignano porta alla conclusione di Fiordelmondo, con Pollini che respinge sui piedi di Biondi (29’) che sigla a porta vuota. Nella ripresa le squadre non si risparmiano, ma Pollini sfodera almeno un paio di interventi prodigiosi che inchiodano il risultato sul pareggio.

La Pontenurese in trasferta all’Antonio Ristori di Meletole a Castelnovo di Sotto, ottiene una vittoria contro la Castelmeletolese che inanella la quarta sconfitta casalinga. La gara inizia male e da un angolo Lovattini (10’) impatta di testa infilando l’incolpevole Corradini. Manca la reazione reggiana che nella ripresa subisce il raddoppio di Delfanti (55’), che supera con una pregevole conclusione il portiere reggiano. Arriva finalmente la reazione dei ragazzi di mister Orlandini, che porta al penalty che Battigaglia si procura; dal dischetto Miftah (60’) trasforma. A questo punto la gara diventa più avvincente, ma Terzo (80’) si fa espellere dal direttore di gara consegnando di fatto la vittoria ai piacentini che ringraziano.

Il Castellana Fontana in quel di Bobbio domina il campo fin dall’avvio, ma Cossetti e Zarbano non capitalizzano le occasioni create nel primo tempo; nell’intervallo mister Piscina striglia i suoi che scendono in campo con più mordente ed così attaccano gli avversari con decisione, tanto che per fermare Dilettoso il difensore Mauri (67’) è costretto al fallo da ultimo uomo, costringendo la formazione di Castel San Giovanni a giocare in inferiorità numerica. Questo però produce maggior convinzione dei propri mezzi nei ragazzi di mister Costa, che passano in vantaggio con Fagioli (71’) che dai 25 metri indovina un proiettile che si infila alla destra di Corbellini inutilmente proteso in tuffo. La reazione della Bobbiese è a dir poco veemente, ed una incertezza di Cavallaro e dei suoi centrali difensivi, permette a Murro (83’) di trovare il gol del pareggio. I ragazzi di mister Piscina attaccano a testa bassa e sfiorano il raddoppio con Scabini, Cavicchia e Casiraghi, ma tutti e tre da ottima posizione non inquadrano lo specchio della porta.

Il Brescello dopo il Ko della scorsa settimana, si presenta al Gianni Levoni di Piacenza contro il Gotico Garibaldina. I reggiani vogliosi di rimediare alla sconfitta, attaccano a testa bassa e vanno in gol con Addae (28’), che infila Achilli finalizzando il cross di Picchi. Nella ripresa quando i ragazzi di mister Mazza avrebbero dovuto reagire, si dimostrano nervosi e poco concentrati; Zanaboni si fa espellere e in vantaggio numerico il Brescello cerca il raddoppio, che poi trova con Boni (81’) che si fa cinquanta metri in cost to cost solitario e supera l’incolpevole portiere avversario. Nel finale Cremona (91’) finalizza sotto porta l’incursione di Conigliaro per il gol del 2 a 1.

Nell’ottava giornata il programma prevede le seguenti gare da tenere in considerazione: Bibbiano San Polo vs un Montecchio in grande spolvero; Basilicacastello vs Gotico Garibaldina; Borgo San Donnino vs Marzolara; Pontenurese vs Castellana Fontana e Real Val Baganza vs Noceto.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Filippo Sanacore il 16/10/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,86958 secondi