Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE FEMMINILE    

L' ARCETANA CON UN GOL DI PACELLA VA A VINCERE A SCANDIANO

Mister Vullo: "Vittoria meritata, anche perchè le nostre doti stanno emergendo in modo sempre più marcato ed efficace. Tuttavia, per adesso è molto meglio evitare di abbondare con proclami e sogni di gloria

Promozione, nuovo successo per l'Arcetana: il giovane Pacella realizza il gol che vale i tre punti contro la Scandianese. Mister Vullo: "Vittoria meritata, anche perchè le nostre doti stanno emergendo in modo sempre più marcato ed efficace. Tuttavia, per adesso è molto meglio evitare di abbondare con proclami e sogni di gloria: siamo soltanto all'inizio del cammino, e per giunta questo derby non è stato esente da problemi per noi". Biancoverdi in campo già mercoledì prossimo, nel duello di Coppa sul terreno della Falkgalileo

SCANDIANESE - ARCETANA 0 - 1

RETE: 25'st Pacella.

SCANDIANESE: Pagani, Amadori, Duci (dal 26'pt Zagnoli poi dal 31'st Messori), Ascari, Montorsi, Bursi, Matteo Ferrari, Bertolani, Gaspari (dal 31'st Incerti), Caselli (dal 44'st Guidetti), Rizzuto. A disp.: Cammarota, Bianchini, Franzese, Carboni, Torelli. Allenatore: Andrea Ghizzoni (Emore Iemmi squalificato).

ARCETANA: Pè, Hoxha (dal 31'st Odoro), Torelli, Castrianni, Iaquinta, Macca, Montanari (dal 16'st Pacella), Corradini, Cavanna (dal 22'st Leoncelli), Luca Ferrari (dal 42'st Di Luca), Tonelli (dal 22'st Branca). A disp.: Cortenova, Tavaglione, Riccò, Spallanzani. Allenatore: Matteo Vullo.

ARBITRO: Fabio Cevenini di Siena (assistenti Aliaj di Modena e Fecheta di Faenza).

NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti Amadori, Bertolani, Zagnoli e Guidetti (S), Iaquinta (A). Espulso al 50'st Messori (S) per intervento irregolare su Torelli.

Scandiano, 9 settembre 2018 - Con un'altra prova di spessore davvero apprezzabile, l'Arcetana ha bissato il successo ottenuto sette giorni fa contro il Vezzano: oggi, sul terreno del "Torelli" di Scandiano, i biancoverdi hanno colto tre punti anche in occasione della seconda giornata. Il derby con i padroni di casa rossoblù, partita sempre molto attesa, si è concluso con un risultato che nel complesso fotografa bene l'andamento della sfida: l'Arcetana ha saputo sviluppare un gioco più propositivo e costruttivo, doti che nel secondo tempo sono emerse con ancora maggior rilievo. Un successo che ha particolare valore, non solo perchè si tratta della quinta vittoria consecutiva tra campionato e amichevoli: la Scandianese infatti non è per niente un'avversaria di poco conto, e quindi i nostri beniamini hanno compiuto una missione che era ben lontana dall'essere semplice.

Per quanto riguarda la cronaca del confronto, pronti-via e Matteo Ferrari si fa abilmente largo tra le maglie della difesa biancoverde: tuttavia, il suo tentativo ravvicinato da posizione angolata termina sull'esterno della rete. Al 4' gran punizione in diagonale di Tonelli: Pagani chiude sulla propria sinistra. Passa appena un minuto, e Cavanna serve il sempre attivo Luca Ferrari: quest'ultimo potrebbe colpire da posizione angolata in area, ma il suo tiro si spegne appena fuori. Al 21' Luca Ferrari crossa a cercare Hoxha, ma Duci anticipa il centrocampista di origine albanese: ne nasce un fortuito scontro di gioco, in seguito al quale il numero 2 rossoblù deve abbandonare la partita a causa di una botta alla coscia. Al 31' azione concertata Hoxha-Montanari-Cavanna: è proprio Cavanna che prova a piazzare lo spunto vincente da pochi passi, ma la sfera termina clamorosamente alta.

Nella ripresa al 3' capitan Corradini, ben pescato da Hoxha, ci prova da posizione angolata in piena area rossoblù: il pallone si perde appena fuori a sinistra di Pagani. Azione analoga al 5': Hoxha serve Corradini ma quest'ultimo perde l'attimo a centroarea, facendosi anticipare da Bursi. Al 6' nuovo tentativo del capitano biancoverde, stavolta innescato da Luca Ferrari: ne nasce una lenta ma insidiosa conclusione dal limite, con la difesa avversaria che riesce a deviare il pallone quel tanto che basta per mandarlo in calcio d'angolo. Al 15' la Scandianese si fa viva con Rizzuto, che cerca di impensierire l'Arcetana con una delle sue imperiose punizioni: la palla esce non di molto a lato a destra di Pè, che comunque era ben piazzato sulla traiettoria. Al 18' Luca Ferrari sferra poi un diagonale da pochi passi, e la sfera dà solamente l'illusione del gol. Due minuti più tardi, Rizzuto prova a seminare scompiglio dalle parti di Pè: Pacella però fa buona guardia sul fromboliere rossoblù, e poi l'estremo biancoverde esce chiudendo definitivamente l'azione. Al 25', il gol che determina in modo decisivo le sorti della partita: Luca Ferrari si fa una gran corsa sulla fascia per poi servire il neoentrato Pacella, e quest'ultimo ha la freddezza e la lucidità necessarie per realizzare lo 0-1 da pochi passi a Pagani spiazzato. Gran festa per l'autore del gol, che peraltro oggi ha messo a segno il suo primo centro in carriera a livello di Promozione. Alla mezz'ora lo stesso Pacella serve con il contagiri Luca Ferrari: l'esperto numero 10 biancoverde conclude dal limite, mancando per pochissimo lo specchio della porta. Al 35' ottima triangolazione tra Branca e Luca Ferrari: l'azione termina con il tiro da centroarea di Branca, che tuttavia si infrange sulla respinta di Ascari. Al 38' Ascari e Messori provano a inventarsi qualcosa per pervenire al pareggi, ma Macca, Torelli e Castrianni confermano le loro doti difensive: al 46' Messori potrebbe approfittare del suggerimento di Ascari per colpire a rete da pochi passi, ma la sua inzuccata si perde fuori e così il risultato non cambia.

"Osservando l'andamento complessivo della partita, credo proprio che questo risultato ci stia tutto - spiega a fine gara Matteo Vullo, trainer dell'Arcetana - Ancora una volta, abbiamo dato prova di avere una formidabile tenacia e un granitico spirito di gruppo: inoltre anche i giocatori provenienti dalla panchina hanno saputo dare un forte contributo, e ovviamente il gol di Pacella è uno tra gli aspetti che lo testimonia. Ad ogni modo - prosegue il timoniere biancoverde - adesso non sono d'accordo con chi dice che quest'Arcetana autorizzi a sognare: siamo soltanto alla seconda di campionato, e per giunta ora ci attende una settimana di grandissima intensità sia fisica sia mentale. Mercoledì sera saremo infatti ospiti della Falkgalileo, nella sfida decisiva per il passaggio del turno in Coppa Italia: poi, domenica riceveremo la Vignolese ad Arceto per la terza giornata del girone B di Promozione. E' quindi necessario evitare di montarsi la testa - rimarca Vullo - anche perchè questo derby con la Scandianese non è affatto stato esente da difficoltà: sulla carta noi abbiamo qualcosa in più, ma nel 1° tempo i loro continui cambi di gioco ci hanno creato grattacapi. Durante i primi 45' minuti, non siamo riusciti a esprimerci come avremmo voluto: nella ripresa le due formazioni hanno invece mantenuto uno schema e un assetto più speculari, e lì le caratteristiche dell'Arcetana sono emerse con maggiore slancio ed efficacia". Tra l'altro, oggi i biancoverdi erano ancora in formazione incompleta: gli infortunati Tavaglione e Spallanzani erano in panchina soltanto per onor di firma, mentre Fontanesi è ancora squalificato. Mancava poi Francia, assente a causa del certificato medico scaduto: un problema che tuttavia sarà risolto già nella giornata di domani. 

"In effetti, l'Arcetana ha legittimato questa vittoria - commenta invece il viceallenatore rossoblù Andrea Ghizzoni, che oggi ha sostituito lo squalificato Iemmi sulla panchina della Scandianese - I biancoverdi possono contare su potenzialità maggiori rispetto alle nostre, e anche stavolta lo si è visto: del resto il nostro organico è stato costruito per puntare essenzialmente alla salvezza, mentre l'Arcetana ha tutto quel che serve per puntare a obiettivi superiori. Ad ogni modo, noi siamo comunque riusciti a creare qualche buona occasione per trovare la via del gol: resta quindi il rammarico per non avere sfruttato al meglio ciò che siamo riusciti a creare, contro un'avversaria davvero di primissimo piano".

Nella foto, Alberto Pacella (immagine realizzata da Guido Rinaldi)

RISULTATI E CLASSIFICHE DI GIORNATA

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 09/09/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,06184 secondi