Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

PICCARDO, UFFICIALE LEONARDO LUSOLI EX FOLGORE RUBIERA

Come anticipato da Emiliagol è arrivato dopo Savi e Metzgur anche il forte centrocampista ex Folgore; Ora aspettiamo Capitani e Fornaciari.

  Scritto da manso il 06/06/2018

OGGETTO: un altro tassello per il centrocampo giallonero: Leonardo Lusoli approda alla Piccardo!

La Società Piccardo Traversetolo ASD dà il benvenuto a Leonardo Lusoli, centrocampista classe 1993 che ha trascorso le ultime due stagioni in Eccellenza alla Folgore Rubiera.

Centrocampista che unisce tanta quantità alle indubbie qualità tecniche, Lusoli muove i primi passi nel Castellarano dove esordisce giovanissimo in Serie D nella stagione 2009/2010.

Passa poi alla Reggiana dove disputa un buon Campionato Beretti per poi fare ritorno nella Serie D alla Pavullese nella stagione successiva.

Nel 2012 si accasa alla Bagnolese sempre in Serie D retrocedendo in Eccellenza al termine di uno sfortunato campionato. Leonardo resta alla Bagnolese giocando in Eccellenza nelle tre stagioni successive e diventando uno dei giocatori fondamentali del centrocampo.

Dopo i 4 anni in rossoblu, nel 2016 approda alla Folgore Rubiera dove disputa le ultime 2 stagioni agli ordini di mister Vacondio andando a segno 11 volte.

Di seguito le prime impressioni del nuovo arrivato in maglia giallonera. - Ciao Leonardo, benvenuto alla Piccardo. Quale è stato il tuo primo approccio con la Società giallonera e cosa ti ha convinto a sceglierla per la prossima stagione?

Il primo approccio è stato molto positivo, soprattutto grazie al Presidente Franco Scrinzi che ci ha tenuto a conoscermi personalmente e poi a farmi conoscere il DG Giuliano Gandolfi ed il mister Stefano Dall’Asta, accortezze che ho apprezzato. Ha anche inciso il fatto di poter giocare con calciatori importanti in un centro sportivo di categoria superiore, ma soprattutto l’entusiasmo che si respira in questa Società!

- Sei un giocatore giovane, ma con già tanta esperienza nei campionati di D ed Eccellenza: in che posizione preferisci giocare?

Negli ultimi anni ho giocato in mezzo al campo praticamente dappertutto, tranne che sulla mediana. Credo che il mio ruolo naturale sia la mezzala anche se posso ricoprire il ruolo di esterno di centrocampo; in età giovanile ho poi giocato anche da esterno alto in un attacco a tre. Preferisco giocare da interno di centrocampo, però si sa che in una stagione tra infortuni, speriamo ce ne siano comunque pochi, e rotazioni diverse di giovani può capitare ci si debba adattare in altre posizioni e io credo di poterci riuscire abbastanza bene. 

- Arrivi in una Società alla prima esperienza in Eccellenza, ma che non ha mai nascosto tanta ambizione e voglia di fare bene, che campionato ti aspetti e credi la Piccardo possa competere per le posizioni "nobili" della classifica?

Si è vero è una Società che si affaccia per la prima volta in Eccellenza, d’altro canto credo contino tanto anche le motivazioni, il tipo di progetto sportivo che si vuole impostare. La mancanza di esperienza potrà comunque essere controbilanciata dall’acquisto di giocatori, come Savi e Metzgour, che conoscono bene questi campionati e sanno dove si possono nascondere le insidie maggiori e come affrontare nel migliore dei modi ogni gara. È logico che ci aspetta un campionato molto difficile, probabilmente anche più difficile di quello dell’anno scorso che comunque è stato uno dei tornei più impegnativi degli ultimi anni. Credo che disporremo di una rosa più che competitiva e che il nostro obiettivo potrà essere quello di provare a piazzarci nelle prime posizioni, dando il meglio partita dopo partita e poi dopo vedere strada facendo di correggere gli eventuali errori che potremmo commettere.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 06/06/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,70541 secondi