Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE    

CONFERENZA STAMPA COLLABORAZIONE PICCARDO - PARMA NEW TEAM

GNANCA A FERLA APOSTA! CONSIGLIAMO VIVAMENTE TUTTI, DI ASCOLTARE QUESTI INTERVENTI - Presidente Franco Scrinzi: "Un Settore Giovanile da 110 e Lode". Marcello Melli: "Prima educare e poi insegnare". Emiliagol si prende la libertà di eleggere l'intervento di Marcello Melli a cult del servizio "educativo" (Società, Mister e Genitori) di questo sito per quanto riguarda i giovani, e perciò, useremo questo intervento tutte le volte che verremo a conoscenza di misfatti come quelli successi a Noceto proprio nei minuti in cui Melli ci dettava la sua filosofia. Marcello, a nome dei veri amanti del CALCIO, Grazie di cuore!

  Scritto da Martina Rivara il 07/06/2018
Vai alla galleria

 

Settore giovanile da 110 e Lode.

‹‹Il nostro obiettivo è diventare scuola calcio élite››, così asserisce Franco Scrinzi, presidente della Piccardo Traversetolo nel suo intervento in merito alla fusione tra il settore giovanile Parma New Team e Piccardo Traversetolo.

 

By Martina Rivara - In pieno orario aperitivo della insolitamente fresca serata di lunedì 4 giugno, in un accogliente locale, si sono tenute le presentazioni ufficiali di questo nuovo progetto.

A tenere le redini del discorso: Antonio Salvi, Presidente del New Team Parma, Franco Scrinzi, presidente della società sportiva Piccardo Traversetolo e Marcello Melli, responsabile Tecnico delle giovanili Piccardo Traversetolo.

In rappresentanza di questa unione il simbolo dell’aquila.

‹‹Perché l’aquila? L’aquila preserva i piccoli, ma è anche simbolo di forza››, le parole di Scrinzi.

L’obiettivo che tutti e tre si prefissano è quello di creare un ambiente sereno, che sia funzionale alla creazione di uno sport innanzitutto sano, autentico, genuino e che possa essere in grado di formare uomini veri: ‹‹solo dopo aver raggiunto questo obiettivo si potrà parlare di numeri ovvero di vittorie››, sottolinea sempre il presidente della Piccardo Traversetolo.

L’importanza di questa unione risulta anche dal fatto che possa permettere alla Piccardo Traversetolo di fare calcio anche su Parma, dando la possibilità di creare un tutt’uno tra la società e la città, la quale lavora sia su FICG che su CSI.

‹‹È importante avere una base, sta a noi dimostrare che siamo allo stesso livello delle altre squadre e che le nostre non sono solo chiacchiere. Non nascondo che sul tempo vorremo diventare anche i migliori››, così conclude Scrinzi.

Marcello Melli, molto entusiasta di questo progetto, già esperto nel settore giovanile, è stato dieci anni al Parma Calcio, afferma: ‹‹Credo che lavorare con i giovani sia una cosa meravigliosa. Ho sposato il progetto in pieno››.

Prima ancora dei risultati, come già affermato dal Presidente Scrinzi, si cerca di insegnare a questi bambini e ragazzi i valori, il rispetto e l’educazione, intesi come basi da cui dover partire: ‹‹Vincere fa piacere a tutti, ma le vittorie devono passare attraverso la formazione di ogni singolo atleta, per questo è importante arrivare prima dentro al mondo dei bambini. Voglio portare del professionismo con dei valori››, ha continuato Marcello Melli.

Un altro scopo che i tre “nuovi soci” si prefissano è quello di crescere i giovani affinché possano entrare a fare parte della prima squadra, proprio come se si trattasse di una vera e propria famiglia calcistica; ciò potrebbe far affiorare alla mente anche un famoso detto che pare quasi calzare a pennello: “mogli e buoi, dei paesi tuoi”. In merito a ciò Melli dice: ‹‹è questa la vera vittoria, lavorare con ragazzi giovani che ci hanno portato ad ottenere certi risultati. Una soddisfazione incomparabile››.

Per arrivare a tutto questo risulta determinante la figura dell’istruttore che deve amare il suo lavoro ma soprattutto deve amare i giovani, mettersi al loro servizio. Il rapporto tra “grande e piccoli” deve essere limpido, trasparente, deve essere utile per creare uomini e poi, solo in un secondo momento si potrà parlare di atleti. I ragazzi, affinché questo avvenga, sono monitorati continuamente: sull’aspetto fisico, tecnico ed infine anche sul lato caratteriale.

Un altro tassello importante è anche quello del confronto con altri istruttori, per arrivare ad un mix di cose che potranno essere utili alla crescita di tutti, nessuno escluso: ‹‹Rubare nel calcio fa bene in questo caso››, così ridendo dice Marcello Melli.

Ed il caso genitori?

Anche di questo “tasto dolente” si è parlato nella presentazione.

Mamma e papà devono essere un punto di riferimento, dovrebbero cercare di essere una spalla, essere imparziali: ‹‹i giovani hanno bisogno di essere liberi, hanno bisogno di creatività, che oggi a molti manca proprio a causa dell’influenza costante dei genitori››, queste le parole di Melli.

Risulta comunque fondamentale il confronto con loro, facendo in modo che questi riescano a rispettare i diversi ruoli, compito arduo soprattutto al giorno d’oggi, epoca in cui l’obiettività e l’umiltà risultano essere elementi assai difficili da mostrare.

Melli conclude facendo riferimento alla sua esperienza durante i corsi a Coverciano per l’ottenimento del patentino, in cui gli venne detto: ‹‹ricordate: la squadra perfetta è quella orfana››.

E se invece ognuno imparasse davvero a mantenere i propri ruoli? Non sarebbe più semplice e divertente?

La serata si conclude con applausi e tanto entusiasmo per questa nuova esperienza.

Dunque: in bocca al lupo anche dal Team Emilia Gol! E…… che vincano gli UOMINI migliori.

 

 LE PAROLE DEL PRESIDENTE SCRINZI SPIEGANO LA FILOFOSIA PICCARDO NEL SETTORE GIOVANILE

MARCELLO MELLI, UN INTERVENTO CHE FAREMO DIVENTARE UN CULT!

QUI SOTTO LA FOTO GALLERY DELL'EVENTO

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Martina Rivara il 07/06/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,29392 secondi