Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

La Casalgrandese festeggia la prima vittoria sulla pelle del Salso

CASALGRANDESE - SALSOMAGGIORE 2 - 0 - I due Mister, prima si fanno i complimenti, poi raccontano cose diverse sulla bontà del risultato!

  Scritto da Redazione Emiliagol il 05/11/2017

ECCELLENZA, A VILLALUNGA E' GRANDE FESTA: I BIANCOBLU' COLGONO IL PRIMO SUCCESSO

CASALGRANDESE - SALSOMAGGIORE 2 - 0
RETI: 26'pt Fabbri, 47'st Franco.
CASALGRANDESE: Lanzotti, Occhi, Zagnoli, Bonini (dal 42'st Turci), Guicciardi, Bega, Schiavina, Vaccari, Franco, Quitadamo (dal 35'st Bellei), Fabbri. A disp.: Parmeggiani, Vezzosi, Tiecoura, Pifferi, Contini. Allenatore: Cosimo Cifarelli.
SALSOMAGGIORE: Bonati A., Candio, Frigeri (dal 39'st Morigoni), Bonati C., Compaore, Pedretti, Taussi, Libreri (dall'11'st Barani), Di Maio, Zuelli (dall'11'st Di Mauro), Berti (dal 40'pt Dioni). A disp.: Bonafini, Boselli, Fanzaghi. Allenatore: Vittorio Bazzarini.
ARBITRO: Arnone di Empoli (assistenti Barbieri di Ferrara e Fabbri di Bologna).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Occhi, Schiavina e Fabbri (C), Frigeri, Bonati C. e Taussi (S). Espulso al 47'st Zuelli (S) per proteste, direttamente dalla panchina.
 
Pomeriggio di festa al "cav. Corradini" di Villalunga: con una prova non spettacolare ma comunque contraddistinta da grande concretezza e notevole concentrazione, la Casalgrandese ha ottenuto con pieno merito la prima vittoria stagionale in questo campionato di Eccellenza. A farne le spese è stato il Salsomaggiore, in quello che peraltro era già uno scontro cruciale nella lotta per la salvezza: con il successo di oggi i biancoblù hanno abbandonato l'ultimo posto, e inoltre hanno cancellato le amarezze derivate dalla goleada subìta a Rubiera mercoledì scorso. La sfida odierna ha rappresentato una lampante conferma di ciò che staff tecnico e società hanno ripetuto più volte in questi ultimi giorni: questa Casalgrandese non si sente affatto spacciata e condannata alla Promozione, e oggi se ne è avuta una lampante testimonianza sotto ogni punto di vista.
 
Per quel che concerne la cronaca, il primo sussulto della sfida è di marca termale: al 7' Berti conclude da posizione angolata molto ravvicinata, e Lanzotti sventa la minaccia con un intervento magistrale. Al 18' la risposta biancoblù con Quitadamo, che si fa abilmente largo tra le maglie della difesa avversaria: il numero 10 di casa lascia partire un diagonale nell'area parmense, ma la conclusione si rivela troppo sul portiere Bonati. Al 26' la formazione di Cifarelli passa comunque in vantaggio: tutto parte dall'ottimo cross di Franco, che manda la palla al centro dell'area salsese. A quel punto l'estremo ospite si rende autore di un'uscita avventurosa, e Fabbri ne approfitta al meglio piazzando l'astuto colpo di testa vincente. Casalgrandese dunque avanti, e da quel momento in avanti i padroni di casa assumono un atteggiamento ancora più guardingo: il Salsomaggiore manifesta uno sterile predominio territoriale, ma senza mai creare delle vere e proprie occasioni da gol. Merito anche della coriacea difesa biancoblù, oggi davvero perfetta. Prima dell'intervallo c'è da registrare un'incursione di capitan Bonati, che giunto a posizione angolata in area viene anticipato con notevole prontezza da Lanzotti.
La ripresa continua sulla falsariga di ciò che si è visto dopo il gol del vantaggio: al 15' Franco si rende autore di un pregevole tiro-cross da posizione ravvicinata, su cui il guardiano termale riesce comunque a chiudere. Al 21' ottima punizione in diagonale di Franco: a centroarea Bega potrebbe colpire a botta sicura, ma il capitano casalgrandese arriva di un filo in ritardo all'appuntamento col pallone. Al 36' traversa di Vaccari da centroarea: il gol sarebbe stato però inutile, perchè l'arbitro aveva già fischiato qualche istante prima ravvisando un fuorigioco. Al 47', il trionfo dei padroni di casa: Vaccari lancia alla perfezione Franco, e quest'ultimo sferra indisturbato un potente tiro centrale intercettato dal portiere parmense. Bonati tocca tuttavia la sfera senza trattenerla: sulla respinta, lo stesso Franco è lesto nell'impadronirsi del pallone e nel realizzare il raddoppio da posizione angolata in area.
 
"Questo risultato ci sta tutto, per svariati motivi - evidenzia a fine gara il trainer della Casalgrandese Cosimo Cifarelli Innanzitutto, ci siamo resi protagonisti di una prova contraddistinta da una straordinaria fibra caratteriale: nonostante l'evidente importanza della posta in palio, i nostri ragazzi non sono mai incappati in timori o pericolose ansie mantenendo sempre la necessaria freddezza. Inoltre, la Casalgrandese ha applicato al meglio ciò che avevamo provato durante la settimana: spicca in particolare la precisione della retroguardia, che oggi non ha sbagliato praticamente nulla. Poi abbiamo saputo sviluppare un gioco non appariscente ma comunque efficace - prosegue Cifarelli - approfittando al meglio delle circostanze che ci hanno portato ai due gol decisivi. Sono tre punti di grandissimo valore, considerando sia le tante assenze che dovevamo fronteggiare sia i meriti degli avversari: avevamo di fronte un ottimo Salsomaggiore, che ha dimostrato di avere i mezzi per lottare fino in fondo in ottica salvezza proprio come noi". Domenica prossima il calendario prevede la trasferta sul terreno della capolista Axys Zola, ma per ora il mister biancoblù preferisce non parlarne: "Intanto godiamoci questa affermazione, che rappresenta un corroborante davvero formidabile. All'Axys penseremo a partire dalla prossima settimana".
Il tecnico salsese Vittorio Bazzarini rende onore alla Casalgrandese, ma è di differente avviso riguardo all'andamento complessivo della partita. "Ritengo che il risultato ci punisca in misura eccessiva - afferma l'allenatore ospite - Infatti il predominio territoriale che abbiamo mostrato è stato visibile, e se Berti avesse trovato il vantaggio nei minuti iniziali la partita avrebbe preso una piega ben diversa. Purtroppo in quell'occasione Lanzotti ha messo a segno un intervento miracoloso, da serie A: inoltre, la Casalgrandese è stata abile nel punirci in seguito alle uniche due distrazioni che abbiamo commesso. Ad ogni modo la bagarre salvezza resta aperta, per entrambe le formazioni: oggi abbiamo perso anche per il fatto di esserci scontrati contro la granitica difesa biancoblù, che ha fornito una prova di grandissimo spessore".


Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 05/11/2017
Tempo esecuzione pagina: 3,55712 secondi