Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Il Lentigione in 10 per 75 minuti chiude 0-0 con la Pianese

Contestata la direzione di gara del Signor Pascariello che dopo la frettolosa espulsione al 15° di Traore per doppia ammonizione non convalida un'autorete del portiere della Pianese

  Scritto da Redazione Emiliagol il 12/11/2017

Lentigione Calcio 0

Pianese 0

Lentigione: Spurio, Traore, Koliatko, Roma, Berni, Galuppo, Anarfi (dal 31’ st Masini), Meucci, Ferrari (dal 29’ st Falconieri), Muscas (dal 39’ st Tamagnini), Mammetti (al 15’ st Som). A disposizione: Borges, Ogunleye, Savi, Diallo, Pandiani, Falconieri. Allenatore: Gianluca Zattarin.

Pianese: Wroblewski, Bracciali (dal 19’ st Kthella), Gagliardi, Bernardini, Fapperdue, Simeoni, Maresi (dal 34’ st Benedetti), Catanese, Ferri (dal 19’ st Ravanelli), Golfo, Borgarello (dal 10’ st Giustarini). A disposizione: Palumbo, Petroselli, Marghi, Bianchi, Grasso. Allenatore: Marco Masi.

Direttore di gara: Sig. Jacopo Pascariello di Lecce con Assistenti il Sig. Daniele Cordella di Pesaro e il Sig. Leonardo Battista di Pesaro.

Ammoniti: Traore (L), Falconieri (L), Bracciali (P) e Golfo (P).

Espulso: Traore al 14’ pt per doppia ammonizione.

Al Levantini il Lentigione ottiene un pareggio a reti inviolate contro la Pianese, dopo una gara giocata per più di un’ora e mezzo in inferiorità numerica. Al 14° minuto di gioco, infatti, il Direttore di Gara Pascariello commina la seconda ammonizione a Mohamed Traore, per un fallo di gioco avvenuto di fronte alla panchina della squadra di casa. Il difensore di origine ivoriana, al rientro dopo un mese di assenza per infortunio, riceve quindi anche il cartellino rosso e lascia i propri compagni con un uomo in meno.

La decisione dell’arbitro leccese, pesantemente contestata dal pubblico del Levantini, obbliga la squadra di Zattarin a variare il proprio atteggiamento in campo, e condiziona da subito l’andamento del match: Galuppo e compagni si difendono in 10 contro 11, mentre la compagine toscana prova ad approfittare dell’uomo in più per trovare spazi e avvicinarsi alla porta difesa da Spurio.

La squadra di casa invece prova a creare qualche grattacapo agli avversari giocando di rimessa: il più attivo è l’ex di giornata Giacomo Mammetti, che al 22’ pt si trova solo lanciato verso la porta avversaria, ma viene fermato da una segnalazione dell’Assistente pesarese del Direttore di Gara, che ravvisa un fuori gioco particolarmente dubbio. E ancora una volta esplodono le proteste indignate del pubblico di casa; al termine della gara le riprese televisive mostrano che gli sportivi di Lentigione hanno visto giusto, e l’attaccante romano non si trovava in posizione di off-side.

L’unica vera conclusione del primo tempo della squadra di Masi arriva solo al 27’ pt, con un tiro dal limite di Maresi che termina a lato. Nella ripresa invece la Pianese accelera la pressione, e al 4’ st Bernardini conclude fuori di poco dalla distanza, mentre al 6’ st Golfo gira di testa un cross prezioso proveniente dalla destra, senza però trovare la porta di Spurio.

Tuttavia è il Lentigione che crea la migliore occasione per andare in gol, con Muscas che al 10’ st raccoglie una respinta corta della difesa ospite e conclude a colpo sicuro di prima intenzione verso la rete; il pallone trova però contemporaneamente l’opposizione sia del compagno Mammetti che di un difensore avversario intento ad ostacolarlo, e poi esce.

Sul corner seguente il portiere toscano Wroblewsky interviene smanacciando goffamente il pallone nella propria porta, ma il giovane fischietto pugliese interrompe il gioco e annulla la marcatura a causa di un presunto intervento falloso sul numero 1 ospite, tra le proteste ormai inviperite dei tifosi di casa.

Anche in questo caso l’irregolarità ravvisata dal Direttore di Gara non trova alcun riscontro nelle immagini dell’episodio riviste a fine gara, a testimoniare che in questo momento la fortuna proprio non gira a favore dei biancorossi.

Col passare dei minuti anche la Pianese spinge con sempre minore vigore nonostante la superiorità numerica, e l’unico vero pericolo per Spurio arriva da un tiro di Catanese che termina alto di pochissimo al 24’ st. Al triplice fischio arriva quindi un pari a reti bianche.

Ufficio Stampa Lentigione Calcio

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 12/11/2017
Tempo esecuzione pagina: 1,11132 secondi