Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

La Correggese torna con due gol al passivo da Forlì

Inutile che la statistica indichi una Correggese forte nel possesso palla al 60% se poi le azioni si fermano al limite dell'area e non si riescono a trovare i varchi giusti per provare a segnare.

  Scritto da Redazione Emiliagol il 01/10/2017

FORLI' 01.10.2017 - Inutile che la statistica indichi una Correggese forte nel possesso palla al 60% se poi le azioni si fermano al limite dell'area e non si riescono a trovare i varchi giusti per provare a segnare. La fotografia della partita è proprio questa, una Correggese in salute sul piano del gioco mette in difficoltà il Forlì, ma alla fine dei conti due rigori la condannano ad un ritorno a Correggio a mani vuote.  
I due rigori, uno per tempo, nascono nello stesso modo, ovvero con l'uomo in velocità che supera la linea difensiva e si presenta davanti a Sarri che, alla disperata, prova ad impedire che l'avversario calci ma commettendo fallo.
La Correggese può solo recriminare per una traversa di Presicce nel secondo tempo con il risultato ancora sullo 0-1 e poco altro. 
Domenica arriva al Borelli la Sammaurese, urge muovere la classifica dopo quattro sconfitte consecutive.


FORLI' - CORREGGESE 2-0 (pt. 1-0)

RETI: 27'pt. Radoi (F) su rigore, 43'st. Longato (F) su rigore.

FORLI': Bianchini, Marini, Rrapaj, Galeotti (dal 48'st. Battistini), Cavallari, Falco (dal 3'st. Maioli), Croci (dal 22' Marchetti), Longato, Graziani, Radoi (dall'11'st. Vago), Boilini (dal 45'st. Luzzi). Allenatore Attilio Bardi. A disposizione: Baldassarri, Gentili, Gimelli, Battistini, Sabbioni.

CORREGGESE: Sarri, Di Giovanni, Muci, Tagliavacche, Vecchi, Mariotti, Tacconi (dal 46'st. Hardy), Landi (dal 6'st. Lari), De Marchi (dal 35'st. D'Andrea), Del Colle (dal 21'st. Presicce), Rizzitelli (dal 1'st. Sereni). Allenatore Gabriele Graziani. A disposizione: Ceci, La Rocca, Edeobi, Puca.

ARBITRO: Pierfabio Falasca di Pescara (Etis Biko di Jesi e Mattia Regattieri di Finale Emilia)

AMMONITI: Del Colle, Sarri (Correggese); Cavallari, Vago, Maioli (Forlì)

CRONACA. Pochi cambi da parte di mister Graziani nello schieramento, solo Tagliavacche al rientro dalla squalifica al centro del centrocampo con Del Colle spostato dietro le punte De Marchi e Rizzitelli con Presicce in panchina. La linea difensiva a 4 elementi vede Mariotti e Vecchi centrali con Di Giovanni e Muci esterni rispettivamente sulla fascia destra e sinistra. Landi e Tacconi a centrocampo come laterali di raccordo.

Forlì invece si schiera con un 3-4-1-2 con Radoi posizionato dietro le punte Boilini e Graziani. La linea difensiva si oppone all'attacco della Correggese con Cavallari centrale con Falco e Galeotti ai lati; centrocampo con Croci e Longato centrali e con Marini e Rrapaj esterni.

In avvio i padroni di casa fanno la voce grossa, al 4' Radoi si trova smarcato sulla destra e cerca la conclusione di finezza sul primo palo fallendo il bersaglio. Al 6' ci prova Boilini che, per eludere la marcatura di Mariotti si decentra sulla sinistra e fa partire un diagonale sul secondo palo che termina di poco sul fondo.

Da quel momento la Correggese sale in cattedra imponendo il proprio gioco che lascia storditi i padroni di casa probabilmente increduli dal carattere di una squadra che occupa l'ultimo posto in classifica. Ma oltre alle belle manovre, la Correggese non non riesce a raccogliere frutti e non riesce nemmeno a trovarsi delle possibilità per cercare la via del gol. Forlì, che resta sulla difensiva, gioca di rimessa e si rende pericolosa sotto porta grazie a veloci ripartenze. Ci vuole il miglior Edoardo Sarri per evitare che il gioco del Forlì si concretizzi in gol, al 20' il portiere della Correggese vola sulla sua sinistra per smanacciare in calcio d'angolo un tiro a giro destinato ad infilarsi nell'angolino più lontano e tre minuti dopo si distende fino al punto d'incontro tra palo e filo d'erba per respingere un insidioso tiro di Radoi dalla destra.

Al 27' i biancorossi di casa passano in vantaggio, la punta del Forlì ex Correggese Gabriele Boilini, lanciato dalle retrove e scattato sul filo del fuori gioco, si presenta davanti a Sarri che, nel tentativo di chiudergli lo specchio della porta, gli si chiude davanti riuscendo anche a smanacciare il pallone, impossibile per Boilini evitarlo e cade rovinosamente a terra, per l'arbitro Falasca ci sono gli estremi per la massima punizione e per il cartellino giallo all'estremo correggese. Dagli undici metri Radoi infila una sventola sotto la traversa che non lascia scampo all'estremo difensore della Correggese.

La Correggese non demorde e continua a macinare gioco pressando la squadra di casa nella propria metà campo, ma la voce grossa della Correggese a tutto campo, diventa roca in area di rigore e mai per tutto il primo tempo si registrano azioni  che spaventano il portiere Bianchini. Due volte l'estremo del Forlì deve intervenire in respinta alta sui tentativi dalla bandierina di Del Colle, ma è troppo poco per sperare in un cambio di risultato prima del riposo.
Graziani cambia nello spogliatoi e la Correggese si presenta in campo con Sereni al posto di Rizzitelli, poi dopo sei minuti entra Landi per Lari.

Il gioco della Correggese è vivace ma continua a mancare la forza negli ultimi 15 metri, di contro il Forlì gioca il minimo indispendabile per mantenersi avanti e controllare i biancorossi emiliani.
All'11' Tacconi serve in profondità De Marchi che si invola verso la porta avversaria, il recupero di Cavallari però induce la punta correggese ad rallentare la manovra e la sua conclusione in rete viene deviata in angolo dal suo diretto marcatore in scivolata. 

Nel tentativo di sbrogliare la matassa, i centrocampisti provano la conclusione da lontano. Al 14' Tagliavacche da 30 metri impegna Bianchini in una parata in due tempi e al 18' un tiro cross di Muci viene "pasticciato" dalla difesa forlivese mettendo in buona posizione al tiro Sereni che si lascia scappare l'opportunità.

Passata la sfuriata correggese, Forlì ricomincia a mettere il naso oltre la propria metà campo, Vago ben imbeccato da Graziani spara di prima intenzione un pallone alle stelle da buona posizione e al 30' un tiro di Boilini viene ribattuto in angolo da Vecchi. Forlì vuole chiudere la partita e nel giro di cinque minuti si fa pericolosa con Marchetti, Galeotti e ancora con Boilini, ma l'occasione migliore capita nuovamente sui piedi di Vago che, ben imbeccato dalla sinistra da Graziani, di prima intenzione spara un bolide che viene parato da Sarri in due tempi.

La Correggese invece, cerca di rimettersi in piedi con Presicce che prima si vede parare un tiro insidioso da Bianchini al 37', poi una sua punizione indirizzata al sette, viene deviata dal portiere del Forlì sulla traversa. La Correggese  si riversa in avanti alla ricerca del pareggio rischiando però molto, infatti da una ripartenza della squadra di casa, Graziani si trova a tu per tu con Sarri che, ancora una volta in uscita disperata, frana addosso all'avversario inducendo l'arbitro ad asegnare un nuovo penalty. Sarri ci mette tutto l'impegno per tenere ancora in vita i suoi compagni, intuisce la traiettoria e tocca il pallone che però si impenna e si insacca comunque alle sue spalle per il 2-0 definitivo.

 

Serie D Girone D 2017/2018
 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 01/10/2017
Tempo esecuzione pagina: 1,36254 secondi