Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

Edizione provinciale di Parma


Premiazioni FIGC PARMA: Come sempre, aveva ragione Emiliagol!

Le targhe erano sul tavolo, ma poi son sparite ed è saltata la premiazione farlocca di Allievi e Giovanissimi - Pochissime le Società partecipanti , tanto che pensiamo sia stata una forte forma di protesta - Commento bymanso - Intervista al Presidente del CRER Paolo Braiati - Galleria fotografica

Vai alla galleria

Bymanso - Le premiazioni della passata stagione del Comitato di Parma si sono svolte alla presenza dei due Vice Presidenti, Dorindo Sanguagnini e Celso Menozzi, dei Consiglieri Regionali Ivano Zantei e Biagio Dragone, esperto in Giustizia Sportiva, e del Presidente del CRER Paolo Braiati.

Il Comitato di Parma capeggiato dal Delegato del Presidente Franco Varoli era schierato al Gran Completo. Non mancavano logicamente il Giudice Sportivo con i suoi collaboratori, il Presidente degli arbitri e non mancava il Presidente degli Allenatori.

Pochissime le Società che hanno partecipato alla premiazione, e il Presidnete Paolo Braiati lo ha subito fatto notare: “ tolte le squadre premiate e gli invitati, vedo davvero pochissime Società. Peccato per loro che così perdono l'occasione di fare domande e di imparare qualche cosa”!

Bhe, come dargli torto? Da quando Emiliagol partecipa a questa premiazione/appuntamento è la prima volta che la sala risulta semivuota.

Pensare che un tale cambiamento, sia dovuto a una forma di protesta delle Società nei confronti di Franco Varoli e della sua conduzione del Comitato di Parma, è una lecita licenza che ci prendiamo molto volentieri.

Come anticipato da Emiliagol, l'errore sul Premio Disciplina per Allievi e Giovanissimi Provinciali è stato confermato dallo stesso Varoli, che ha aperto la Premiazione con queste parole: “ per una errata interpretazione del regolamento, questa sera non consegneremo le targhe dei Premi Disciplina di Allievi e Giovanissimi!”.

Ma to, allora aveva, come sempre, ragione Emiliagol?

E si, aveva ragione Emiliagol ed aveva torto Varoli nel negare ogni responsabilità nell' increscioso errore. Tentare di scaricare su Bologna le proprie responsabilità è un esercizio impossibile, se sei l'unica provincia che per anni ha interpretato male il regolamento; ma lui ha continuato imperterrito tutto ieri (mattina e pomeriggio) a spiegare che Parma (cioè lui) era una vittima, per poi ad arrivare a dire che la colpa era la sua (lo avranno mica obbligato?)

Emiliagol si è presa la briga di controllare Piacenza, Reggio e Modena, e in nessuno di questi Comitati son state premiate Società che hanno avuto accesso ai Regionali; quindi, caro Varoli, smettiamola di incolpare gli altri dei propri errori. Il mondo viaggia al tempo della luce, e la comunicazione, visto che è in questo mondo, viaggia alla stessa velocità!

Pensare nel 2017, che si possono dire cose per altre, come succedeva venti anni fa, senza pagare immediatamente dazio, è pensare sbagliato. O almeno è pensare antico!

Non saper usare un PC, è una limitazione impossibile se si dirige una Federazione Provinciale, poiché è poi facile sbagliare le mille pieghe degli astrusi regolamenti della FIGC. Bisogna essere in grado con due click, di dare risposte pronte, giuste e immediate!

In questa settimana abbiamo portato alcuni esempi sul come i regolamenti a Parma fan casa a se, costituendo perciò, un grave pericolo per chi li applica. E continueremo a portarli 'sti esempi, poiché ormai ci abbiam preso gusto ad andare a spulciare le tante imperfezioni informative che vengono distribuite sempre e solo a voce dalla Federazione di Parma.

Facile dare info sbagliate a voce per poi negarle (chi mi?) una volta che si è scoperto che il regolamento recitava un altro credo. O almeno era facile una volta, perchè ora, qualsiasi telefonino è in grado di fare una registrazione (è un consiglio questo!!)

Le Società ci aiutano, e soprattutto ci aiutano i calciatori, che ci chiedono di controllare se quello che la Federazione ha detto alla loro Società corrisponde al vero.

Questo metodo è infallibile, e sembra che tutti abbiano capito che se vuoi una risposta esatta, devi rivolgerti al manso, che armato di santa pazienza, si mette a rompere le balle a tutti pur di arrivare al traguardo della giusta informazione.

Bologna ci aiuta, e non poco, ma se lo fa con noi, non vedo perchè non debba farlo con Varoli! Forse che Varoli non chiede mai nulla a nessuno perchè chiedere significa far scoprire gli errori del passato?

Boh, perchè sia Emiliagol al servizio del Calcio Parmense, e non lo sia Varoli che è il Delegato del Presidente (Braiati oltre che Presidente del CRER è Presidente anche di ogni delegazione, e il Varoli di turno, è figura che lo stesso Braiati delega ad occupare il suo posto nel Comitato Provinciale) è cosa che solo lui (Varoli) conosce.

Replicare agli appunti regolamentari mossi da Emiliagol con offese al sottoscritto, non è salutare per chi poi vien colto con il culo che la fa fuori dal vaso!

La credibilità della FIGC è un'arma che va tenuta sempre carica, perchè se si perde credibilità il nostro mondo inizia la fine.

A Parma la fine è iniziata tanto tempo fa, e non c'è cura che possa evitarla.

Sinceramente, non so come i collaboratori di Varoli, che son tutti, come lui, Volontari, possan sopportare questo perdurare di inefficienza. Si fanno un mazzo incredibile, per poi pagare in immagine gli errori concettuali del loro capo.

La domanda e d'obbligo: Ma chi al gla fa fer?

Ecco appunto, la risposta che tutti nel calcio parmense conoscono è solo una: “niso'”!

Tanto è vero questo, che se guardiamo la composizione dell'organico della Federazione di Parma, ci son scritti una fila di nomi che nessuno conosce. Mai vist ve!

E si, che lavorano son in tre e qualche volta in quattro.

Ragazzi, questi sono i miei eroi, e come avrete potuto vedere, mai una critica abbiamo mosso a loro.

Varoli ci prova e credo che qualche volta anche ci riesca a dire loro che Emiliagol li offende se offende lui; ma non è così!

Il responsabile, il massimo responsabile dello sfascio della delegazione di Parma è solo uno. Franco Varoli! Ripeto per me gli altri tre o quattro son dei grandissimi EROI!

Parma ha bisogno di aria nuova; Parma ha bisogno di un Capo che sia in grado di dare le direttive ai suoi collaboratori, ma deve essere anche in grado di saperli ascoltare! Parma ha bisogno di un capo che sappia trattare con le società con l'autorevolezza che si richiede a chi ha grandissime responsabilità gestionali.

Una autorevolezza che va conquistata sul campo.

Un'autorevolezza che a ben vedere il numero delle Società che ieri sera han partecipato alla festa del Calcio Dilettante della Provincia di Parma organizzata dalla FIGC, in questo momento storico non esiste più, e se per caso esiste è sicuramente ai minimi termini.

Protestare con l'assenza, non è il modo giusto per far capire a Bologna che c'è qualche cosa che non va. Volete protestare? Parlatene con Braiati.

Non temete le ripercussioni che a Parma temono tutti, perchè siam nel 2017, e come dice proprio il Presidente Braiati, queste cose non debbono esistere, perchè se mi accorgo che esistono mi incazzo sul serio!

Come sempre, parole sagge, che più sagge non si possono.

Imparate ragazzi miei: Avete un dubbio? Volete un parere? Non avete che due possibilità anche se giocate in Seconda o Terza: Saltate Parma e chiamate Bologna, avrete sempre le risposte giuste con la giusta gentilezza di chi sa di esistere perchè ci son le Società!

Il Contrario lasciatelo pure al super isolato Franco Varoli, tanto mica si offende; la cadrega su cui è seduto da più di un ventennio, val bene una scavalcata.

Non perdetevi l' intervista al presidente del CRER Paolo Braiati; parla del calcio di Parma e di come negli ultimi anni, da fiore all'occhiello della Regione sia diventato un tantino scarso. L'analisi magari vi sorprenderà.

Braiati ha fatto gli auguri per la nuova annata a tutto il movimento e ha toccato anche l'argomento “collaborazione con i media” spiegando come funziona con Emiliagol e con le altre testate della regione.

Altro, che parlar dietro a chiunque ti gira le spalle!!!!

Le Società Premiate: 

Ghiare e Levante per la vittoria del campionato di Seconda Categoria, Inter Club di Parma per il Premio Disciplina di Seconda Categoria e Sissa per il successo in Terza Categoria e nel relativo Premio Disciplina, mentre la Polisportiva Il Cervo ha centrato un bel “triplete”, aggiungendo ai successi sul campo e nel fair play nel campionato provinciale Juniores anche il Premio Disciplina nei Giovanissimi Regionali. 
Riconoscimenti anche per il Fraore (Torneo Primavera Juniores), la Casalese Boys (Premio Disciplina Allievi Interprovinciali fascia B), Piccardo Traversetolo (Allievi Provinciali), Audace (Giovanissimi Provinciali) e Bassa Parmense (Torneo Esordienti Fair Play).

 

Articolo precedente: I Premi Disciplina son farlocchi

 

 

 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 07/09/2017
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07270 secondi