Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Che dolore! Appende le scarpe al chiodo Bomber Stefano Roncarati!

Alle belle parole di una storia fatta di poche righe e di tanti gol, risponde il manso: i miei complimenti per quello che hai portato dentro e fuori dai campi delle varie Società non servono a nulla .....

Da Stefano Roncarati - GAME OVER...è ora di appendere le scarpe al chiodo.
Approfitto della visibilità offerta dai social per riabbracciare e ringraziare di cuore un'ultima volta tutti gli atleti e i dirigenti che hanno incrociato la mia lunga e stimolante strada.

Lo faccio postando questo goal con la maglia che di certo più mi ha dato in questo lungo percorso correlato da 21 stagioni, 19 società diverse e 291 goal in campionato tra Serie C, Serie D, Eccellenza e Promozione.

Devo a questo sport gran parte delle cose positive della mia esistenza e sono sicuro che la forma mentis che mi ha costruito molte altre ne porterà.

Percorso molto particolare il mio, non incentrato nel paradiso della calcio della Serie A ma nelle 4 categorie sopra citate definite nella migliore delle ipotesi la Jungla del calcio, altri le chiamano categorie infime, oppure più diplomaticamente carriera low cost.

La definizione giusta è di certo Jungla, per sopravviverci a lungo ecco la formula magica; segnare molti goal tutti gli anni, infortunarsi il minimo sindacale, scegliere accuratamente la società in base all'affidabilità della dirigenza per sperare che mantengano quanto promesso.

Ho avuto molta fortuna, pochi infortuni e segnato molti goal che mi hanno permesso di scegliere sempre la società per la quale giocare e non farmela andare bene, per questo in questa Jungla sono sopravvissuto per oltre 20 anni, il premio della sopravvivenza è di certo il bagaglio di esperienze che mi è rimasto dentro di valore inestimabile.

Auguro a tutti i ragazzi giovani che si avvicinano a questo sport di avere il massimo solo se lo meritano, se il massimo non lo meritano come non l'ho meritato io allora gli auguro farsi un giro nella Jungla del calcio di almeno una decina d'anni e nel caso assicuro che ne usciranno più "ricchi"che se avessero fatto 10 anni di serie A.

Gli Auguro di cambiare spesso società, nella Jungla del calcio è fondamentale, alimenta nuovi stimoli e nuove esperienze, sintomo di personalità e coraggio, rimettersi in gioco in un ambiente completamente nuovo di anno in anno non è per tutti ma solo per chi è aperto a totale confronto su tutto.

Tutto questo viaggio è stato è reso possibile dai miei genitori che mi hanno educato lasciandomi libero di scegliere sempre di che morte morire ma senza mai smettere dì sostenermi.

Un abbraccio a tutti!!

Bymanso: i miei complimenti per quello che hai portato dentro e fuori dai campi delle varie Società non servono a nulla, la tua storia parla per te e per chi ti ha affrontato o per chi ha frequentato il "tuo" spogliatoio. Grazie di cuore a nome del nostro del Calcio.

Comunque, un posto da titolare qui te lo troviamo, ve!

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 01/05/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,81098 secondi