Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Il Carpaneto vince 2-1 il derby con il Nibbiano e vede la Serie D

  Scritto da Redazione Emiliagol il 02/04/2017
Calcio Eccellenza, la Vigor Carpaneto 1922 “vede” la serie D: 2-1 nel derby con il Nibbiano e Valtidone
 
Le reti di Berishaku e Sandrini lanciano in orbita i biancazzurri, che approfittano del pareggio della Folgore Rubiera per allungare a +8. Domenica primo match-ball promozione a Salsomaggiore
 
CARPANETO (PIACENZA), 2 APRILE 2017 – Il presidente Giuseppe Rossetti l’aveva intuito alla vigilia: in caso di vittoria, l’ipoteca sulla promozione sarebbe stata alta e così in effetti è stato. In Eccellenza, la Vigor Carpaneto 1922 lancia con decisione la volata per la serie D, vedendo ora molto vicino il traguardo. La capolista piacentina, infatti, ha piegato 2-1 il Nibbiano e Valtidone nel derby piacentino della quart’ultima giornata del girone A ed è schizzata a +8 sulla Folgore Rubiera, fermata sul pareggio dal Rolo (0-0), metronomo perfetto della lotta promozione dopo l’analogo risultato di sette giorni prima contro la Vigor. Per la squadra di Alberto Mantelli, il primo match ball promozione è alle porte, con la partita di domenica a Salsomaggiore che potrebbe scrivere in anticipo lo storico verdetto.
Contro il Nibbiano e Valtidone è stata partita vera per tutti i novanta minuti, con gli ospiti arrivati a Carpaneto determinati, nonostante la posizione tranquilla di classifica, a far risultato, mentre ovviamente la Vigor voleva ritrovare subito la vittoria dopo il pareggio di sette giorni prima. Così è nato un match piacevole, giocato davanti al pubblico delle grandi occasioni, infarcito di tanti ragazzi del settore giovanile della Vigor invitati dalla società a presentarsi in divisa, con i Pulcini 2007 e 2008 in campo per il fischio d’inizio accompagnando le due squadre. A decidere la contesa, tre palle inattive: due sfruttate dalla Vigor, una capitalizzata dalla squadra di Perazzi con una magistrale punizione di Volpe, con il Carpaneto che alla fine ha meritato la vittoria considerando anche altre occasioni, dove spicca il rigore sbagliato nella ripresa da Franchi. Per i biancazzurri, a segno Sandrini e Berishaku, autore della classica domenica da incorniciare dovendo sostituire al centro della difesa lo squalificato Fogliazza e risultato decisivo con la rete d’apertura.
 
LA PARTITA –La prima occasione è di marca biancazzurra: al 7’ bella discesa sulla sinistra di Lucci, che taglia verso il centro ma viene fermato sul più bello da un difensore, che salva in corner. La risposta ospite arriva due minuti dopo con un’incornata di Cremona parata da Terzi. Il portiere della Vigor è attento al quarto d’ora sulla conclusione di Rubetti, mentre il pubblico del “San Lazzaro” applaude al 23’ la rovesciata di Franchi, parata da Cabrini. Al 28’ il vantaggio locale: punizione dalla trequarti sinistra di Colla e incornata vincente sul secondo palo in terzo tempo di Berishaku per l’1-0 del Carpaneto.  Al 34’ la squadra di Mantelli ha l’occasione per raddoppiare, ma Lucci si fa respingere il tiro dal portiere ospite. Nel finale, la pressione del Nibbiano e Valtidone, con Terzi bravo a sventare su Piccolo al 43’.
Nella ripresa, la Vigor ha l’occasionissima per incanalare il derby su binari ancor più favorevoli: al 56’ Franchi viene steso in area da Ramundo, per l’arbitro è rigore e ammonizione per il difensore ospite; dal dischetto va lo stesso capocannoniere che però si fa respingere il tiro da Cabrini, provando la ribattuta che viene però smorzata. Nell’occasione, ammonito anche Colicchio per proteste. Stessa sorte al 60’ per Berishaku, poi tre minuti dopo brividi di casa per la girata di Piccolo che si spegne a lato. Entra Girometta per Lucci, poi è la volta di Volpe per Kraja, mentre in mezzo c’è la conclusione dalla distanza di Franchi che termina di poco a lato. Il raddoppio arriva al 72’: corner dalla sinistra di Colla e incornata vincente di Sandrini, ma la partita resta viva, perché all’80’ Volpe pennella una punizione perfetta che si insacca nel sette alla destra di Terzi per il 2-1.  Nel finale, cinque i minuti di recupero, con brividi al 92’ quando la conclusione di Cremona tiene tutti col fiato sospeso: palla di poco alta e alla fine gioia liberatoria della Vigor.
 
VIGOR CARPANETO 1922-NIBBIANO E VALTIDONE 2-1
 
VIGOR CARPANETO 1922: Terzi, Murro, Barba, Sandrini, Berishaku, Alessandrini, Mazzera (72’ Fumasoli), Colla, Franchi, Lucci (63’ Girometta),  Minasola  (84’ Compiani) (A disposizione: Corradi, Criscuoli, Orlandi, D’Aniello). All.: Mantelli
 
NIBBIANO E VALTIDONE: Cabrini, Rubetti (83’ Boselli), Silva, Ramundo, Colicchio, Ruopolo, Kraja (65’ Volpe), Nchama (54’ Marmiroli), Piccolo, Jakimovski, Cremona (A disposizione: Colla, Bernazzani, Frigoli, Mansour). All.: Perazzi
 
ARBITRO: Mori di Parma (assistenti Sassi e Poli di Reggio Emilia)
 
RETI: 28’ Berishaku, 72’ Sandrini (V), 80’ Volpe (N)
 
 AMMONITI: Piccolo, Ramundo, Colicchio (N), Berishaku, Mazzera (V), corner 3-5, recupero 1’ e 5’.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 02/04/2017
Tempo esecuzione pagina: 1,74701 secondi