Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Pari e patta tra Carignano e Piccardo - La classifica è "Bellissima"

 

Carignano: Dessena, Delfante, De Angelis, Ferrato, Belli, Conti, Mantelli, Cila, Tommasini (Rossetti, 68’), Pin (Fiordelmondo, 60’), Nardi. A disposizione di Mister Marcotti: Araldi, Graziano, Orzi, Reverberi.

Piccardo Traversetolo: Medioli, Schiaretti (Martini, 90’), Guareschi, D’Urso, Santurro, Margini, Tanzi, Picchi, Chiurato (Tagliafierro, 74’), Modafferi, Mbersi. A disposizione di Mister Bazzarini: Piazza, Porta, Agboton, Lupica, Casisa.

Reti: D’Urso (13’), De Angelis (31’).

Ammonizioni: Rossetti, Belli, Picchi, Tanzi.

Arbitro: Gabriele Porchia della sezione di Bologna con gli assistenti Nicola Stefano Fornelli di Imola e Alessandro Colavito di Bologna.

 

Cronaca - Partita fondamentale per il prosieguo della stagione, la trasferta di Carignano porta alla Piccardo Traversetolo un punto importante. Il derby parmigiano tra Carignano e Piccardo ha riempito gli spalti. Partono forte gli ospiti, che si fanno vedere dalle parti di Dessena con due conclusioni sballate di Picchi e Guareschi.

Non tarda ad arrivare il primo gol: al 13’ un bel fraseggio tra Tanzi e Chiurato vede quest’ultimo servire D’Urso smarcato sulla trequarti avversaria. Il centrocampista giallonero lascia partire un messile che si insacca nell’angolino basso alla sinistra di Dessena: 0-1.

Si rende pericoloso Mbersi pochi minuti più tardi, ma successivamente esce rabbioso il Carignano. Pin è molto arrivo sulla sinistra ed è proprio da un (dubbio) fallo sul capitano degli arancioni che scaturisce il gol del pareggio.

Lo stesso Pin calcia una bella punizione all’interno dell’area, De Angelis incoccia con forza all’angolino basso, così che Medioli arriva appena in ritardo, quando la palla ha già varcato la linea.

Il primo tempo si chiude con un Carignano più propositivo, ma la grande giornata della coppia di centrali Margini-Santurro e le grande capacità aerobiche del centrocampo di Mister Bazzarini rendono impermeabile la difesa giallonera.

Nota di merito a Chiurato, il n.9 traversetolese, che al rientro da un infortunio muscolare ha dato una grande mano alla squadra, da vero centravanti boa, esperto e caparbio.

Ad avvio ripresa il ritmo cala: diversi errori in fase di impostazione rendono la partita molto combattuta a centrocampo. Una bella azione della Piccardo, al 58’, libera al tiro Chiurato, ma il bomber non inquadra la porta (tiro ad alto coefficiente di difficoltà, al volo).

Nemmeno l’ingresso di Fiordelmondo (l’anno scorso capocannoniere del campionato) impensierisce la Piccardo: positive le prestazioni dei terzini gialloneri Guareschi e Schiaretti.

L’occasione per vincere la partita (e per cambiare le sorti del campionato) capita sui piedi di Mbersi. Sebbene il pareggio sembrava ormai assodato, infatti, la Piccardo ha il pallone dei tre punti al 90’. Lanciato a rete, l’attaccante classe ’98 tenta di scavalcare Dessena. Il portiere del Carignano è però provvidenziale e para.

Finisce dunque 1-1 una partita incerta fino all’ultimo. Il grande equilibrio tra le due squadre (entrambe condizionate da diverse assenze) è stato rispecchiato dal punteggio: un pareggio che consente ad entrambe di rosicchiare un punto al Pallavicino capolista, sconfitto sul proprio campo dal Brescello.

La ventottesima giornata certifica il ritorno prepotente nella zona play-off proprio del Brescello, mentre è un’occasione sprecata per l’Agazzanese, che pareggiando sul campo del Fidenza si è preclusa la possibilità di guardare tutti dall’alto.

La prossima giornata sarà anch’essa decisiva: la Piccardo ospiterà il Pallavicino in uno scontro che si preannuncia catartico.

 

Tutti i risultati e le classifiche emiliani

 

 

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 12/03/2017
Tempo esecuzione pagina: 2,71107 secondi