Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

La Folgore Rubiera vince 1-0 a Nibbiano e tiene aperto il campionato!

ADDONA PONE IL SIGILLO SU UNA DOMENICA MEMORABILE. VACONDIO: “CON IL BLITZ DI OGGI SUL CAMPO DEL NIBBIANO VALTIDONE, IL 2° POSTO È SEMPRE PIÙ IN CASSAFORTE. VITTORIA MERITATA: IN PARTICOLARE, IL NOSTRO OTTIMO RENDIMENTO DURANTE LA RIPRESA HA STUPITO PERSINO ME”

NIBBIANO VALTIDONE – FOLGORE RUBIERA 0 – 1
 
RETE: 35’st Addona.
 
NIBBIANO VALTIDONE: Cabrini, De Matteo (25’st Cremona), Silva, Nchama, Ramundo, Ruopolo, Volpe, Marmiroli, Piccolo, Jakimovski, Mansour (25’st Boselli). A disp.: Colla, Colicchio, Frigoli. All.: Perazzi.
 
FOLGORE RUBIERA: Pè, Teggi (dal 14’st Maletti), Blotta, Dallari, Addona, Tognetti, Lusoli (dal 40’st Castrianni), Agrillo, Greco, Luca Ferrari (dal 16’st Hoxha), Koridze. A disp.: Burani, Kouadio, Taglia, Bassoli. All.: Emilio Cerlini (Ivano Vacondio presente fuori campo).
 
ARBITRO: Rompianesi di Modena (assistenti Ziveri e Carrucciu di Parma).
 
NOTE: ammoniti De Matteo e Jakimovski (N), Lusoli (F).
 
Domenica trionfale per la Folgore Rubiera. Con il successo di oggi sul campo del Nibbiano Valtidone, i nostri beniamini hanno ulteriormente consolidato il secondo posto: la contemporanea sconfitta della San Michelese, caduta a Colorno, ha infatti portato a 12 le lunghezze di vantaggio sui sassolesi. Inoltre, a onor di cronaca, c’è pure da registrare la riduzione del gap che ci separa dalla capolista Carpaneto: la Vigor ha inaspettatamente ceduto su campo della capolista Carpineti, e ora sono solo 8 i punti che ci separano dalla prima della classe.
Parlando più nel dettaglio di quanto è successo al “Pio Zuffada” di Pianello Valtidone, la Folgore ha ottenuto un’affermazione meritata: tra l’altro Greco e soci hanno confermato la grande predilezione per le partite fuori casa, visto che quest’anno i rubieresi non hanno ancora perso in trasferta. Nel primo tempo, il Nibbiano cerca di sbloccare la situazione con qualche incursione ben orchestrata: tuttavia le velleità piacentine sono sempre smorzate con grande efficacia dagli avversari, che riescono a mantenere notevole freddezza anche e soprattutto in chiave difensiva. Durante la ripresa, la Folgore diventa più spumeggiante pure per quanto riguarda l’attacco: il gol-vittoria arriva solo a 10′ dal termine, ma il successo ospite avrebbe addirittura potuto avere dimensioni ben più larghe. Dopo essere andata varie volte vicina al gol, ad esempio con Greco e Koridze, la Folgore trova il definitivo 0-1 al 35′: nell’occasione, Addona va in rete da posizione ravvicinata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nell’occasione è abile anche Greco, che si rivela molto attento a non incappare nella trappola del fuorigioco.
 
Ivano VacondioIvano Vacondio (nella foto qui a destra) ha appena superato l’operazione all’anca, e oggi non si è accomodato in panchina: ad ogni modo, il nostro mister ha attentamente seguito la partita da un favorevole punto d’osservazione fuori dal campo. “Oggi abbiamo fornito una prova davvero da incorniciare –evidenzia il trainer rubierese – Siamo stati capaci di gestire molto bene le nostre energie nervose, giocando con determinazione mista a tranquillità sul piano emotivo. Peraltro, il Nibbiano Valtidone si è dimostrato tutt’altro che arrendevole: mi stupisce che loro abbiano così pochi punti. Ad ogni modo la vittoria non fa una piega, ed è stata legittimata anche grazie al nostro ottimo secondo tempo: la qualità di ciò che i ragazzi hanno mostrato nella ripresa ha stupito persino me”. Eppure, la Folgore ha dovuto fare i conti con alcuni problemi legati agli infortuni: “Come sapete, Sekyere è fuori a causa del suo problema alla gamba – rimarca Vacondio – Inoltre stavolta non ho potuto schierare Cavazzoli, che ha accusato un problema muscolare durante il riscaldamento. Come se non bastasse, ci si è messo pure l’inghippo legato a Teggi(nella foto sotto): Mattia ha dovuto abbandonare il campo al 14′ del secondo tempo, a causa di un infortunio al ginocchio rimediato dopo un fortuito contrasto di gioco. Teggi è stato accompagnato a Piacenza per recarsi all’Ospedale: nulla di grave per fortuna, e ora speriamo che il suo problema non lo costringa a una lunga assenza”.
TEGGI MattiaQuando gli si chiede se il 1° posto possa tornare nel mirino della Folgore, Vacondio ribatte con un ironico “non ho capito la domanda”: l’allenatore preferisce invece parlare della seconda piazza, un obiettivo che secondo il nostro timoniere “è sempre più in cassaforte”. 
A fine partita il Nibbiano Valtidone ha poi organizzato un gradevole terzo tempo, a base di allegria e buona gastronomia: una bella festa in comune, a cui hanno partecipato giocatori, staff tecnico e dirigenti di entrambi i club.
 
Domenica prossima, in occasione della 29esima giornata di Eccellenza, la Folgore riceverà al “Valeriani” il Carpineti: avversaria di bassa classifica ma non per questo da sottovalutare, come dimostra l’impresa che la compagine appenninica ha compiuto oggi.

Tutti i risultati e le classifiche emiliani

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 12/03/2017
Tempo esecuzione pagina: 5,84396 secondi