Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Il Persiceto corsaro ad Arceto con una doppietta di El Madi

MISTER BONINI: "LA SCONFITTA CI STA TUTTA, ANCHE SE LA NOSTRA PROVA NON E' CERTO STATA DEMERITEVOLE.

ARCETANA, PERSICETO CORSARO IN VIA CARAFFA CON UNA DOPPIETTA DI EL MADI. MISTER BONINI: "LA SCONFITTA CI STA TUTTA, ANCHE SE LA NOSTRA PROVA NON E' CERTO STATA DEMERITEVOLE. SIAMO RIUSCITI A SVILUPPARE UNA BUONA EFFICIENZA DIFENSIVA, MA DUE ERRORI CI HANNO PUNITI. NON ERAVAMO DEI FENOMENI DOMENICA SCORSA, E NON SIAMO DIVENTATI SCARSI ADESSO: ORA, SOTTO CON LA PIEVE NONANTOLA"
 
ARCETANA - PERSICETO 0 - 2
RETI: 11'st e 25'st El Madi.
ARCETANA: Branchetti, Francia, Sganzerla, Corradini, Sabbadin (dal 15'st Shpijati), Torelli, Zagnoli (dal 31'st Hoxha), Montanari, Campani, Tonelli (dal 12'st Faye), Zecchini. A disp.: Maestroni, De Angelis, Sela, Mazzacani. All.: Lauro Bonini.
PERSICETO 85: Baattout, Neri, Marchesi (dal 41'st Novelli), Cesari, Comani, Dalrio, Limongelli, Cavicchioli (dal 19'st Compagnucci), El Madi (dal 31'st Molinari), Aning, Cattabriga. A disp.: Zanetti, Provenzano, Assouan, Farinu. All.: Sergio Fancelli.
ARBITRO: Mardari di Modena (assistenti Coppola e sig.ra Di Nisio di Modena). 
NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti Sganzerla, Corradini, Zecchini e Shpijati (A), Comani ed El Madi (P). Espulso al 36'st mister Bonini (A) per proteste.
 
Arceto, 12 marzo 2017 - Il percorso verso la salvezza è ancora ricco di ostacoli: mister Bonini lo aveva ricordato anche domenica scorsa dopo la vittoria di Maranello, e oggi ne è arrivata puntuale conferma. In via Caraffa, i biancoverdi hanno pagato dazio contro il Persiceto 85: dopo un primo tempo equilibrato e avaro di occasioni da gol da entrambe le parti, nella ripresa i bolognesi sono saliti in cattedra concretizzando con merito la propria affermazione. In particolare la compagine ospite ha preso il largo dopo il primo gol, complicando i piani dell'Arcetana in modo decisivo. 
Andando con ordine, i primi sussulti dell'incontro arrivano al 5': la punizione di Tonelli termina non di molto a lato a destra di Baattout. Al 13', Aning si rende poi protagonista di una gran discesa verso la porta avversaria: Corradini e Sabbadin fanno però buona guardia, e così la conclusione ravvicinata del numero 10 felsineo si spegne fuori a destra di Branchetti. Al 17', El Madi serve bene Aning: quest'ultimo potrebbe fare centro da posizione ravvicinata, ma il suo colpo di testa si rivela per poco inefficace. Alla mezz'ora, l'Arcetana si fa invece pericolosa sugli sviluppi dell'angolo di Tonelli: la sfera giunge a Francia che colpisce di testa da posizione ravvicinata, con sfera che termina non di molto alta.
Più movimentata, come dicevamo, la ripresa. Al 4' corner di Tonelli: Sganzerla avrebbe un'occasione d'oro per colpire da pochi passi, ma l'ex Riese aggancia male il pallone e così l'azione sfuma. Al 5' il protagonista è invece Branchetti, che si fa trovare attento sul tiro centrale da fuori area di El Madi. Quattro minuti più tardi, i padroni di casa arrivano a sfiorare il punto del vantaggio: tutto parte dal lancio di Tonelli verso il centro dell'area, con palla che viene raccolta da Campani. A quel punto, l'attaccante biancoverde si rende autore di una spettacolare girata che costringe Baattout a un non facile intervento: l'estremo bolognese devia la palla sulla traversa, poi la sfera esce in modo beffardo negando così una rete che sembrava quasi cosa fatta. Gol sbagliato, gol subìto: all'11 Aning elude la sorveglianza di Tonelli, e ne approfitta per servire con il contagiri El Madi. Il numero 9 del Persiceto si trova indisturbato in piena area, e ha così buon gioco nel finalizzare il contropiede in modo vincente. Al 21' El Madi di nuovo alla ribalta, servito anche in questa occasione da Aning: l'autore dello 0-1 conclude centralmente da pochi passi, ma stavolta Branchetti è attento nell'abbassare la saracinesca. Al 25' gran pallonetto da posizione angolata di El Madi: la palla prende una traiettoria molto strana, che batte Branchetti in uscita per poi depositarsi in fondo al sacco a sinistra del portiere. Torelli tenta di spazzare via la sfera a ridosso dalla linea di porta, ma il tentativo dell'esperto difensore biancoverde si rivela purtroppo vano. A questo punto, il Persiceto prende sempre più il largo: al 27' Aning ci prova da posizione angolata in area, con pallone di pochissimo fuori a destra di Branchetti. Al 30' l'Arcetana si fa viva con il diagonale dalla distanza di Corradini, respinto in bello stile da Baattout: due minuti dopo Molinari, ben pescato dal "solito" Aning, conclude clamorosamente alto da centroarea a tu per tu con l'estremo avversario. Al 40' Branchetti risponde bene sulla bordata dal limitre di Aning: in pieno recupero Campani supera Baattout da posizione angolata in area, ma la difesa persicetana spazza via il pallone negando così all'Arcetana anche il gol della bandiera.
 
A fine gara, mister Lauro Bonini non va affatto alla ricerca di alibi: "Il Persiceto è più forte rispetto a noi, e anche stavolta lo ha pienamente dimostrato - sottolinea il trainer biancoverde - La nostra sconfitta ci sta, anche se io ritengo che l'Arcetana non sia poi stata così demeritevole sul piano del gioco. Contro un'avversaria di impianto così solido, che peraltro può contare su una grande efficienza in contropiede, noi avevamo il compito primario di dare il 120% in chiave difensiva: è ciò che abbiamo fatto, anche se purtroppo siamo stati puniti da un paio di errori. In linea più generale - evidenzia Bonini - la lotta per rimanere in Promozione ha ancora in serbo parecchi colpi di scena: quindi, per favore, smettiamola di incensare l'Arcetana quando vince o di "mandarla all'inferno" quando perde. Non mi interessa parlare di passi avanti o passi indietro rispetto alla domenica precedente: so solo che da parte nostra la combattività non viene affatto meno, e resterà immutata fino alla fine di questa stagione. Ora, siamo già proiettati alla sfida di domenica prossima sul campo della Pieve Nonantola". Il mister torna inoltre sulla sua espulsione: "Ho fatto all'arbitro una semplice domanda relativa a un episodio, e il direttore di gara ha ritenuto giusto mandarmi fuori. Da parte mia non c'era affatto l'intenzione di offendere, tant'è vero che questa è solo la seconda espulsione per proteste in tantissimi anni di calcio. Pazienza...".
"Vittoria meritata, contro un'avversaria che non si è affatto rivelata così accomodante - spiega invece l'allenatore del Persiceto Sergio Fancelli - Abbiamo interpretato la partita nel modo più efficace, applicando al meglio ciò che avevamo provato in settimana. L'Arcetana si è rivelata coriacea e ostica soprattutto in fase difensiva, con uno schieramento a cinque che ci ha creato più di qualche grattacapo: in linea più generale, ritengo comunque che i biancoverdi dispongano di tutte le carte in regola necessarie per ottenere l'agognata salvezza". Una nota finale sul centrocampista Filippo Cavicchioli, che al 19' del secondo tempo è stato accompagnato al Pronto Soccorso di Scandiano: "Nulla di grave - rassicura Fancelli - Lui ha riportato una ferita allo zigomo in seguito a un comune contrasto di gioco". 
 
In allegato, la foto del secondo gol di El Madi col tentativo di salvataggio di Torelli (immagine realizzata da Guido Rinaldi)
 
 
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 12/03/2017
Tempo esecuzione pagina: 1,29958 secondi