Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

La Correggese con un gol per tempo sbanca Lentigione

na partita scoppiettante che, anche se mancano le occasioni da gol, delizia il pubblico presente con una condotta di vivacità sportiva.

Dalla Correggese - LENTIGIONE (Reggio Emilia) - La Correggese si aggiudica il derby con il Lentigione al termine di una gara perfetta. Una partita scoppiettante che, anche se mancano le occasioni da gol,  delizia il pubblico presente con una condotta di vivacità sportiva.
Risolve Sciamanna con due perle, una per tempo. Al 19' con abilità si libera di una avversario ed infila sotto la traversa e nel secondo tempo con una botta al volo di prima intenzione, chiude i giochi a tre minuti dal triplice fischio. Il Lentigione dal 40' gioca con un uomo in meno per l'espulsione di Sane reo di una gomitata sul volto di Davoli. Nei minuti finali Macrì rimedia due cartellini gialli in dieci minuti e abbandona anche lui la gara prima del triplice fischio.
Una vittoria che vale quanto l'ossigeno per la Correggese che ritrova morale ad una settimana dall'impegno casalingo contro il Delta Rovigo capolista virtuale del girone D.

LENTIGIONE-CORREGGESE 0-2 (pt. 0-1)

RETI: 19'pt. e 42'st. Sciamanna

LENTIGIONE: Nava, Santagiuliana, Vecchi, Roma (dal 18'st. Bignotti), Rieti, Galuppo (dal 1'st. Rocco), Sane, Savi, Marijanovic (dal 28'st. Miftah), Pandiani, Molinaro. Allenatore Gianluca Zattarin. A disposizione:  Borges, Candio, Ferrari, Ogunleye, Hima, Fanti.

CORREGGESE: Francabandiera, Ghizzardi, Corbelli, Bertozzini, Berni, Di Maio, Dianda, Landi, Sciamanna (dal 45'st. Pasi), Bovi (dal 32'st. Davoli), Sereni (dal 38' st. Macrì). Allenatore Eugenio Benuzzi. A disposizione: Consol, Rota, Zuccolini, Okpebholo, Garlappi, Aracri.

ARBITRO: Federico Fontani di Siena, assistenti: Maicol Ferrari di Rovereto e Denis Roman Fulin di Maniago.

AMMONITI: Pandiani, Savi (Lentigione); Corbelli, Berni, Davoli (Correggese).

ESPULSI: Sane (Lentigione) per fallo antisportivo al 40'st. e Macrì al 48'st per doppia ammonizione.

CRONACA. E' una Correggese molto rinnovata quella che affronta il Lentigione. Mister Benuzzi, al rientro in panchina dopo aver scontato le due giornate di squalifica pregresse dallo scorso campionato, schiera tra i pali Francabandiera dopo un lungo periodo di assenza, ma soprattutto l'inedita coppia centrale di difensori composta da Di Maio e Bertozzini. Berni in posizione di playmaker pronto all'arretramento per una difesa a 5 quando necessario e sulle laterali i soliti Corbelli a sinistra e Ghizzardi a destra. A centrocampo Landi a sinistra e Dianda a destra mentre in fase offensiva Bovi staziona dietro Sciamanna a destra e Sereni a sinistra.
Zattarin risponde con un 4-4-2 con la linea difensiva composta da Rieti e Galuppo centrali con Santagiuliana e Vecchi esterni di contenimento; a centrocampo Molinaro a sinistra, Roma e Savi centrali, Sane a destra; Pandiani e Marijanovic le due punte avanzate.
In avvio le due squadre sono con lo schieramento molto allungato dando così vita ad un gioco ricco di capovolgimenti di fronte ma senza mai creare apprensione ai due estremi difensori.
Al 19' la Correggese prova il primo affondo e passa in vantaggio. A centrocampo Sereni serve in profondità Sciamanna che con uno stop di petto a seguire, mette fuori tempo Rieti e di sinistro indirizza sulla traversa e nel rimbalzo la sfera scivola in rete.
I padroni di casa giocano con tranquillità senza curarsi troppo dell'inaspettato svantaggio e la Correggese sullo slancio cerca di costruirsi possibilità per trovare un secondo gol che le metterebbe maggior tranquillità. Sereni sulla sinistra è la spina nel fianco della linea difensiva del Lentigione, le sue serpentine ubricano Roma e Rieti, ma manca sempre nell'ultimo passaggio.
Poco prima della mezz'ora di gioco, il Lentigione spinge maggiormente creando qualche azione pericolosa davanti a Francabandiera, il gran movimento dei padroni di casa però non porta i frutti sperati anche per il sempre tempestivo intervento della linea difensiva biancorossa.
Al 40' la Correggese viene messa alle corde e l'azione partita dalla bandierina potrebbe essere letale per i biancorossi se Francabandiera non ci mettesse una mano su uno spiovente pronto ad infilarsi alle sue spalle.
Nei minuti finali della prima frazione, la Correggese si rialza e Bovi prova a sorprendere Nava con un tiro cross dalla sinistra che trova il portiere del Lentigione pronto alla presa alta. Nava si ripete dopo un minuto sulla conclusione da fuori area di Dianda deviando in angolo la palla pronta ad infilarsi sotto la traversa.
Nel secondo tempo mister Zattarin inserisce l'attaccante Rocco (francabollato per tutta la sua gara da Berni in marcatura asfissiante) lasciando negli spogliatoi il difensore centrale Galuppo, ma con l'arretramento di Savi a centrocampo e Roma sulla linea difensiva, il modulo del Lentigione resta ancorato sul 4-4-2 di partenza.
La gara è vivace ma non interessante per il pubblico, nei primi 25 minuti infatti, l'unico tiro verso la porta lo effettua Landi con la risposta di Nava in facile presa.
Nei successivi venti minuti il Lentigione chiude la Correggese nella propria metà campo ma pecca in fase risolutiva, padroni di casa si fanno spesso beccare in posizione di fuorigioco e le leziose manovre davanti l'area avversaria non trovano mai varchi per provare il tiro a rete.
Al 33' ci prova Savi con un tiro da fuori, ma la sua conclusione angolatissima a filo d'erba sul primo palo, trova la risposta di Francabandiera che si distende sulla sua sinistra e smanaccia in angolo.
La Correggese prova con qualche ripartenza, sbagliano Sereni e Sciamanna rispettivamente al 35' e al 37', poi mister Benuzzi inserisce forze fresche (Davoli e Macrì) al posto di Bovi e Sereni.
Al 40' il Lentigione rimane in dieci uomini per l'espulsione di Sane per una gomitata ai danni di Davoli.
Al 42' Sciamanna raddoppia sul suggerimento di Macrì con un tiro al volo di prima intenzione che si infila a mezza altezza tra palo e portiere in tuffo.
A quel punto la gara della Correggese diventa in discesa, malgrado tutto però i biancorossi sono bravi a non deconcentrarsi e a gestire al meglio il vantaggio fino al 90'. Nei minuti di recupero Macrì equilibra le forze in campo facendosi ammonire due volte nel giro di 10 minuti, ma questa non diventa un'opportunità per i padroni di casa per raddrizzare la partita.

Altri risultati: Adriese-Scandicci 3-0, Castelvetro-Mezzolara 3-1, Colligiana-San Donato Tavarnelle 1-1, Poggibonsi-Ravenna 0-3, Ribelle-Pianese 1-0, Sangiovannese-Fiorenzuola 1-2.


Questa la classifica dopo 27 giornate: Delta Rovigo 53, Imolese 52, Lentigione 50, Ravenna 50, Correggese 45, Castelvetro 41, San Donato Tavernelle 38, Scandicci 37, Mezzolara 36, Colligiana 36, Pianese 34, Rignanese 33, Ribelle 33, Fiorenzuola 30, Adriese 27, Sangiovannese 23, Virtus Castelfranco 22, Poggibonsi 17.
Delta, Imolese, Rignanese e Castelfranco una gara in meno.

 

 Dal Lentigione Il Lentigione perde 2 - 0 contro la Correggese e incassa quindi la seconda sconfitta interna stagionale tra le mura amiche del Levantini.

A fare la differenza è la doppietta realizzata dall’attaccante dei “tigrotti” Sciamanna, capocannoniere del Girone D della Serie D con 20 reti segnate.

E’ proprio lui a realizzare il gol del vantaggio ospite al 19’ pt, sfruttando la prima vera occasione della partita con un inserimento in profondità sul quale riceve il pallone in area e fulmina Nava. Nella prima frazione la Correggese denota un leggero predominio dal punto di vista del gioco, che prosegue anche dopo la rete dell’ 1-0. I padroni di casa infatti sembrano aver subito il colpo e faticano a trovare la via della porta avversaria, pur mostrando tuttavia un buon fraseggio. Ad orchestrarlo è come sempre il regista Filippo Savi, al fianco del quale rientra in campo il giovane Bourama Sane, fermo per infortunio da un mese esatto.

Gli unici due pericoli per la porta di Francabandiera arrivano da qualche sporadico spunto di Pandiani o dai calci d’angolo. In particolare al 30’ pt Galuppo attua uno schema su corner deviando la sfera rasoterra sul primo palo, dove un difensore avversario sventa affannosamente il pericolo. L’estremo difensore ospite invece deve intervenire al 40’ pt, per smanacciare sulla linea di porta un altro corner calciato pericolosamente da Pandiani.

Nella ripresa invece la squadra di casa attacca con maggiore decisione per cercare di recuperare il risultato, anche perché Zattarin inserisce gradualmente quasi tutto il potenziale offensivo a sua disposizione.

La prima conclusione è però ancora della Correggese, con Landi che all’ 11’ st prova a tirare dal limite ma trova la deviazione di Rieti e la successiva parata in due tempi Nava.

Il Lentigione va invece vicino al pareggio al 25’ st, nuovamente su corner calciato da Pandiani e ribattuto anche in questo caso sulla linea dal portiere Francabandiera.

Al 29’ st ci prova invece Niccolò Molinaro, che si libera al tiro di sinistro in area da posizione defilata, superando il diretto marcatore con una finta: la sua bordata è però fuori misura.

Col passare dei minuti la gara è sempre più nelle mani del Lentigione, che cerca in tutti i modi di pareggiare contro un avversario che tuttavia si difende in modo ordinato ed efficace.

La porta della Correggese sembra capitolare al 33’ st, quando Savi sferra un preciso rasoterra dal limite dell’area, ma Francabandiera si supera allungandosi e deviare in corner la conclusione, destinata all’angolino basso.

Per il capitano ed i suoi compagni proprio non è giornata, e quando la gara si avvia ai minuti finali la spinta offensiva della squadra di casa tende ad attenuarsi.

La Correggese ne approfitta sorniona per ripartire: al 35’ st Sciamanna conclude un contropiede con una palombella che termina fuori di poco, mentre al 39’ st lo stesso capocannoniere trova il gol del raddoppio con una spettacolare conclusione al volo che non lascia scampo a Nava e chiude il match.

Il derby reggiano di Serie D si conclude quindi con la sconfitta del Lentigione, che viene raggiunto nella terza posizione della graduatoria del Girone D dal Ravenna. Domenica prossima i ragazzi di Zattarin affronteranno proprio la compagine romagnola in trasferta allo “Stadio Benelli”.

Ufficio Stampa Lentigione Calcio

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 19/03/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,67110 secondi