Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Il Brescello non fa sconti e batte anche il Basilica per 3-0

Nella girandola dei cambi, il giovane e promettente Sconziano (figlio d’arte; il padre Antonio e stato professionista ) trova l’occasione di arrotondare il vantaggio dei locali quando al 30’ sfrutta l’ennesima azione di Ferretti e di piatto trafigge il portiere ospiti

 

RISULTATO FINALE BRESCELLO   3   BASILICA 2000  0

MARCATORI:  Urbano al 31’, Coli al 50’, Sconziano al 75’

BRESCELLO: Oppici Boni, Maestrini , Coli,Caiti ( 74’ Pisani),Gozzi,   Deco’  (65’ Scaravonati), Urbano, Di Maio, Ferretti, Siciliano ( 72’ Sconziano) All: Piccinini

BASILICA 2000: Biagini, Guareschi, Barbarini, Cavatorta, Reggiani, Bottazzi (75’ Milazzo), Pingiotti, Petito, Bondi (82’Conforti), Corsaletti, Zoina ( 85’ Tedoldi )  All.: Ferrari

NON ENTRATI DALLA PANCHINA:  BRESCELLO: Piccinini ,Russo, Monica, Pellacini            BASILICA 2000:Bertani, Sartori, Reverberi

ARBITRO:    Sig. Kaja di Piacenza

NOTE: Temperatura primaverile, spettatori 200 circa, terreno in ottime   condizioni.

AMMONITI: Caiti (Brescello) e Pingiotti (Basilica 2000)

Si interrompe a Brescello la striscia positiva dei ragazzi del D.S. Viglioli che dopo 5 turni di imbattibilità, devono soccombere agli uomini di mister Piccinini in modo netto e deciso. Il Risultato non è mai stato in discussione e il Brescello ha fornito una prestazione degno di nota.

Per i locali grande merito di aver ben interpretato l’incontro con una partenza a razzo che ha subito messo in difficoltà gli ospiti. Nei primi 4 minuti ben due occasioni per Ferretti  che al 1’ non impensierisce il portiere con un tiro centrale e al 4’ lo impegna con un diagonale deviato in angolo dall’attento Biagini. Al 12’ i locali protestano molto per un presunto fallo da rigore subito da Urbano ma il Sig. Kaja lascia proseguire. Si arriva al 31’ con il primo gol dei gialloblù (oggi con inedita maglia granata); azione personale di Ferretti che semina in slalom alcuni avversare e poi trova l’accorrente Urbano che dal limite di destro trafigge il portiere ospite. E’ un vantaggio meritato perché i locali hanno espresso un calcio divertente ed articolato con ottime trame di gioco. Prima del riposo da segnalare al 40’ un tiro di Di Maio dal limite, fuori di poco. Il motivo conduttore non cambio ad inizio ripresa, i locali a fare gioco e gli ospiti ben chiusi a cercare di sfruttare le ripartenze degli esterni veloci. Al 5’ arriva il raddoppio per merito di Coli che di testa piazza la palla dove Biagini non può arrivare. Poi assistiamo ad un rallentamento del ritmo forsennato che i locali avevano imposto fino ad allora, probabilmente il doppio vantaggio  ha accontentato i ragazzi del Brescello che hanno dato l’impressione  di accontentarsi del risultato, anche perché fino ad allora gli ospiti non erano mai stati pericolosi dalle parti di Oppici. E allora il Basilica prende coraggio e, pur senza occasioni, fa 20 minuti di un buon possesso palla che però non porta a nessun tiro pericoloso.

Nella girandola dei cambi, il giovane e promettente Sconziano (figlio d’arte; il padre Antonio ex professionista ) trova l’occasione di arrotondare il vantaggio dei locali quando al 30’ sfrutta l’ennesima azione di Ferretti e di piatto trafigge ancora il portiere ospiti. Mancano  circa 15 minuti da qui alle fine; i locali  e gli ospiti si affrontano a centrocampo e tutti aspettano il triplice fischio per andare tutti sotto la doccia. Partita correttissima con solo 2 ammoniti disputata sotto un sole primaverile. Tra i migliori da rimarcare nei locali Urbano, giocatore sempre attento e decisivo e tra gli ospiti l’ex Pingiotti, vero motorino sulla fascia.

 

Promozione Girone 1 2016/2017

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 19/03/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,66538 secondi