Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

PERGOLETTESE - CARPANETO 4-1, PER TUTTI, IL RISULTATO E' BUGIARDO!

Calcio serie D girone D, la Vigor Carpaneto 1922 brilla poi cede alla capolista Pergolettese (4-1)

Primo quarto d’ora magistrale dei biancazzurri al “Voltini”, con vantaggio di Mastrototaro e pareggio locale al 20’. Dopo il 2-1 subìto in avvio di ripresa, il Carpaneto ha lasciato progressivamente strada alla prima della classe

CARPANETO (PIACENZA), 10 FEBBRAIO 2019 – Può sembrare strano da raccontare, eppure è stato così, come ammesso anche dagli avversari. E’ stata tutt’altro che una disfatta la sconfitta della Vigor Carpaneto 1922 nel match di serie D (girone D) a domicilio della Pergolettese prima in classifica e vincitrice con il punteggio di 4-1 nella sfida del “Voltini”. I biancazzurri di Stefano Rossini, infatti, si sono presentati a Crema con grande personalità, mettendo alle corde la prima della classe nel primo quarto d’ora e trovando anche il vantaggio al 6’ con Mastrototaro. La Pergolettese è riuscita a pareggiare al 20’ alla prima occasione con Villa, ma nel complesso i piacentini hanno disputato un ottimo primo tempo, avendo più di una chance per chiudere in vantaggio la prima frazione. Il 2-1 subito dopo neanche un minuto della ripresa, invece, ha tagliato le gambe alla Vigor, con i padroni di casa protagonisti nel secondo tempo fino al 4-1 finale, risultato fin troppo largo per quanto visto nei novanta minuti.

Così, al fischio finale per il Carpaneto è arrivato il secondo ko consecutivo (quinto stagionale), perdendo anche lo scettro di miglior difesa passato al Reggio Audace. In classifica, la Vigor (che ha una partita in meno giocata rispetto alle rivali) viene staccata dal Fiorenzuola, quinto, e agganciata al sesto posto dal Crema. Mercoledì alle 14,30 al “San Lazzaro” di Carpaneto andrà in scena il recupero contro il Lentigione dell’ex Bernasconi, mentre domenica si concluderà il trittico con la trasferta bolognese a domicilio del Mezzolara.

LA PARTITA –  Nei padroni di casa Franchi (condizionato in settimana da un acciacco di salute) va in panchina, con Morello a sostegno di Okyere e Bortoluz. Nella Vigor, out gli influenzati Quaggio, Terzi e Tosi, mentre Barba (non ancora al top) va in panchina, con Rossini che disegna il consueto 4-3-3 con Rantier supportato ai lati da Carrozza e Corioni.

La partenza del Carpaneto è scintillante, con i biancazzurri subito aggressivi e capaci di mettere alle corde la capolista. Al 3’ un tiro-cross velenoso dalla destra di Rantier scheggia la parte superiore della traversa creando qualche grattacapo a Stucchi. Nel giro di poco, Mauri ha due distinte occasioni per trovare il gol, poi un minuto dopo calcia il corner dalla destra per Mastrototaro che da fuori area lascia partire un missile. Palla involontariamente deviata da Okyere e vantaggio ospite.

Al 13’ Rantier ha un’ottima occasione per trovare il raddoppio, ma la sua girata termina di poco a lato, ma al 20’, alla prima conclusione, la Pergolettese pareggia con un destro a girare di Villa che si infila alla sinistra di Vagge. Nonostante la beffa subita, la Vigor resta mentalmente in partita e subito dopo ha un’altra palla-gol, questa volta con Corioni che spreca malamente dalla destra un invitante cross dal versante opposto lasciato partire da Carrozza. Verso la mezz’ora sono i gialloblù locali a salire in cattedra, con Bortoluz che in due riprese sfiora il 2-1, poi al 31’ Carrozza non riesce a superare Stucchi da due passi.

La ripresa è subito amara per la Vigor che dopo neanche un minuto subisce il 2-1: cross dalla sinistra di Morello, Vagge si allunga e devia, ma sulla ribattuta Piras trova l’angolino per il vantaggio della capolista. Il gol questa volta gela il Carpaneto, poi al 59’ Vagge salva di piede su Morello. Lo stesso “gioiellino” di casa ci riprova cinque minuti dopo (girata a lato), mentre al 69’ arriva il 3-1: corner dalla destra del neoentrato Franchi e incornata vincente di Bortoluz. All’80’ testa di Muchetti a lato, poi all’87’ Abelli calcia debolmente centrale, mentre agli sgoccioli dei cinque minuti di recupero il giovane Russo trova il 4-1 superando Vagge.

LE DICHIARAZIONI POST-GARA:

Stefano Rossini (tecnico Vigor Carpaneto 1922): “L’analisi della partita è semplice: la Pergolettese quando doveva fare gol l’ha fatto, noi no. Nel primo tempo potevamo andare al riposo sul 3-1 per noi, perché oltre al gol abbiamo avuto due grandi occasioni con Corioni e Carrozza, poi alla lunga la Pergolettese ha fatto valere tutte le sue qualità fisiche, di concretezza, di rosa e di tecnica. Abbiamo preso subito il 2-1 nella ripresa, dove sapevamo di poter pagare qualcosa perché avevamo speso molto prima. Mi tengo stretto il primo tempo e ripartiamo da lì: non so quante squadre siano venute al “Voltini” a mettere in difficoltà la Pergolettese. Mi fa rabbia il risultato troppo pesante per quanto fatto;  perdere 2-1 anziché 4-1 è uguale sotto il punto di vista dei punti, ma diverso dal punto di vista psicologico. Dobbiamo capire che le partite possono essere decise dagli episodi e bisogna continuare a giocarle fino al 100’ al di là di ciò che accade: noi lì siamo un po’ mancati. Mercoledì giochiamo contro il Lentigione: dobbiamo cancellare il risultato, è la prima volta che subiamo più di due gol in una partita. E’ una situazione nuova per una squadra giovane: dovremo essere bravi a non perdere l’entusiasmo che ci ha fin qui contraddistinto”.

Matteo Contini (tecnico Pergolettese):  “Bisogna fare i complimenti alla Vigor, che ha dimostrato di giocare bene a calcio. All’inizio siamo andati in difficoltà, per quanto hanno fatto loro e anche perché era la prima volta che giocavamo con questo modulo con Morello più accentrato. Loro sul gol hanno fatto un ottimo schema su angolo, poi non abbiamo concesso pur soffrendo. Siamo stati bravi a riprendere la partita, pareggiarla prima dell’intervallo con un gol frutto di un’azione corale provata in allenamento. Nella ripresa, abbiamo avuto il merito di crederci dall’inizio ed è arrivato subito il 2-1;  inoltre, ci ha aiutato anche una migliore distanza in campo, con una formazione più corta rispetto al primo tempo”.

PERGOLETTESE-VIGOR CARPANETO 1922 4-1

PERGOLETTESE: Stucchi, Fanti, Villa, Panatti (80’ Manzoni), Lucenti, Bakayoko, Piras (66’ Muchetti), Cazzamalli (60’ Schiavini), Okyere (66’ Franchi), Morello (84’ Russo), Bortoluz. (A disposizione: Chiovenda, Manfroni, Fabbro, Bitihene). All.: Contini

VIGOR CARPANETO 1922: Vagge, Rossini M., Abelli, Mastrototaro, Fogliazza, Baschirotto, Corioni, Rossi (60’ Viola), Rantier, Mauri (60’ De Micheli), Carrozza (66’ Favari). (A disposizione: Colonna, Zuccolini, Cornaggia, Casadei, Barba, Tinterri). All.: Rossini S.

ARBITRO: Zucchetti di Foligno (assistenti Cravotta di Città di Castello e Croce di Nocera Inferiore)

RETI: 6’ Mastrototaro (V), 20’ Villa (P), 46’ Piras (P), 69’ Bortoluz (P), 94’ Russo (P)

NOTE:  Spettatori 700. Ammoniti Panatti, Cazzamalli, Morello (P), Corioni, Abelli, (V).  Recupero 1’ e 5’.

 RISULTATI E CLASSIFICA

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 10/02/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,14699 secondi