Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

MA DA BO? FONTANELLATO, PUGNO AL GUARDALINEE, LA GAZZETTA NEGA TUTTO

Tale Chiara de Carli, corrispondente di Fontanellato, lunedì scorso sulla Gazzetta di Parma, ha pubblicato un articolo (mezza paginata) in cui negava i fatti raccontati da Emiliagol e avvenuti nella partita Juniores Provinciali PR tra Fontanellato e Aurora.

Vai alla galleria

ByManso - Chiara de Carli. Chi è costei? Bhe, è la corrispondente della Gazzetta di Parma del circondario di Fontanellato ed è la stessa che ha raccolto testimonianze sui fatti di sabato scorso, accaduti nella partita del Campionato Juniores Provinciale di Parma tra Fontanellato e Aurora.

Testimonianze quelle “raccolte” dalla gentil cronista, che vorrebbero sotterrare l'articolo di Emiliagol sulla stessa gara (pugno al guardalinee), ma che come spesso succede alla Gazzetta, mettono solo in evidenza, come questi cronisti di paese, siano troppo invischiati con il loro tessuto sociale, per poter raccontare sempre e solo la verità. Quella verità, che dovrebbe essere alla base di ogni buona informazione, ma che appunto, di solito per quieto vivere del cronista, viene ignorata o camuffata con articoli che a volte poi risultano del tutto menzogneri

Esempi? Bhe, ce ne sarebbero a iosa, ma vogliamo ricordarvene solo due. Due che reputiamo i più significativi.

 - Intervista ai Crociati Noceto per negare quanto stava venendo alla luce sulla Società che poi (ma to) è scomparsa, proprio come diceva Emiliagol

 - Intervista, con tanto di aiuto-negazione, ad uno dei medesanesi, che secondo lo scoop di Emiliagol avevano inseguito in auto l'arbitro e causato l'incidente, che aveva mandato all'ospedale due donne. I due, son poi stati condannati al daspo per cinque anni.

Bene, tornando all'articolo della Gazzetta, l'articolista, si è impegnata su due aspetti della questione.

Primo: Far capire che la partita è stata sospesa per l'incidente occorso allo sfortunato giocatore del Fontanellato (come se qualcuno avesse detto un'altra cosa).

Secondo: negare il pugno al guardalinee dell' Aurora e negare la relativa “invasione di campo” riportata nell'articolo di Emiliagol, che denunciava appunto il misfatto

Chiunque abbia letto l'articolo di Chiara de Carli, (davvero pochini questi chiunque, rido), non può che essersi convinto, che Emiliagol per una volta l'ha fatta fuori dal vaso,

Appunto, l'articolo! Di star qui a riportarvelo tutto proprio non mi va e quindi vi riporto fedelmente (errori di punteggiatura compresi) solo le parti che più “la raccontano”. Dove per “la raccontano”, intendo la favola delle mille e neanche una notte, visto che la favola della buona De Carli si è svolta di pomeriggio.

Comincia così la Gazza: “.... tanto da far girare la voce che il match di sabato contro l'Aurora fosse stato sospeso a causa dell' aggressione di un dirigente ospite”.

Emiliagol, l'unico sito al mondo a parlare della questione, aveva scritto così: “ per la cronaca, la partita è stata sospesa, non per l'”incidente” al Dirigente dell' Aurora, che tra l'altro l'arbitro non ha visto (stava di spalle), ma perchè, i compagni dello sfortunato giocatore del Fontanellato, non se la sono sentita di continuare dopo quanto successo al loro compagno.

Poi continua la Gazza: “ … tanto che le voci che si sono rincorse in paese e su alcuni siti web parlavano addirittura di un'invasione di campo e di un'aggressione con un pugno ai danni del guardalinee dell' Aurora. I dirigenti di entrambe le squadre però giurano che non è andata così anche se ammettono che il comportamento sportivo è tutta un'altra cosa”.

E' provato, dalle testimonianze ricevute da Emiliagol (4 persone presenti alla partita), che dopo l'infortunio, siano stati aperti i cancelli del campo e che subito dopo l'ambulanza, siano entrati sempre in campo, anche alcuni tifosi/amici/parenti del ragazzo infortunato. “Per alcuni siti web”, cara la mia Chiara, intendi solo Emiliagol, e scusa, ma lo sai benissimo, perchè è da lì/qui che i tuoi capi han preso la notizia su cui ti han chiesto di indagare. E infatti tu sei uscita sulla Gazza del lunedì, perchè questo “maledetto” sito, ha pensato bene di pubblicare il fatto sabato sera alle otto. E alle otto del sabato sera, anche il seppur noto monitoraggio, che la Gazza effettua su questo “maledetto” sito, va a farsi fottere.

Sul fatto che i dirigenti di “entrambe le squadre”giurino che non è andata così, scusami ancora, ma mi vien da ridere.

Primo: uno non ha visto e lo dici tu stessa nel proseguo della tua articolessa (più lessa che articola): “ Ho visto che c'è stato un movimento tra i ragazzi ma non ho capito cosa succedeva perchè in quel momento ero accanto al giocatore infortunato – aggiunge Roberto Meli, Presidente del Fontanellato.

Secondo: l'altro a cui metti in bocca queste parole “ Sicuramente non ho visto ne calci ne pugni o risse o cose di questo genere e l'arbitro ha sospeso la gara non per quanto successo a gioco fermo ma per l'incidente in campo”, è secondo te, il Presidente dell' Aurora Giorgio Frattini. Ecco, peccato che il Pres. Giorgio Frattini non fosse nemmeno al campo. Si cara ma poco Chiara, il Presidente Frattini non c'era!!

Uno non ha visto il pugno perchè indaffarato a soccorrere il suo giocatore, ma ha visto il “movimento”; e l'altro non ha visto “ne calci ne pugni o risse”? A cred, al ne ghera miga!!!

Devo aggiungere altro? E si, devo!

Devo, perchè rimane da raccontare come sono andati veramente i fatti.

Versione Gazza: “Verso il dirigente del Club ospite (Aurora) c'è stato infatti il lancio di una bottiglietta di plastica e una discussione durata pochi secondi per l'intervento di giocatori e dirigenti delle due squadre che hanno alleggerito la tensione che si era creata”.

Versione Emiliagol:e mentre questi soccorsi erano in pieno svolgimento, alcuni ragazzotti di Fontanellato, forse amici del giocatore infortunato, hanno pensato bene di entrare in campo. All' avvertimento che lì non potevano stare del guardalinee dell' Aurora, uno di questi ha risposto con una brutta frase (figlio di...) e poi, non contento, gli si è avvicinato e gli ha sferrato un pugno in faccia, che per fortuna, per la prontezza del Dirigente dell' Aurora, non è andato del tutto a segno.

Da lì, parapiglia generale, poiché i giocatori dell' Aurora son corsi a difendere il loro Dirigente, ma sempre per fortuna, nulla è più successo.

Da notare che la Gazza, parla di una bottiglietta di plastica, lasciando intendere (si capisce dall'articolo) che è stata lanciata dal pubblico, ma poi racconta dell'intervento dei dirigenti e dei giocatori che hanno placato gli animi. Che hanno fatto 'sti dirigenti e giocatori, son usciti sulle tribune? Se sta bhe!

Sul nostro racconto c'è comunque una in'esattezza e anche se non determinante per come si sono svolti i fatti e per la giustizia sportiva, per l' onestà intellettuale, che ci onoriamo di avere come grosso distinguo dai molti “disinformatori” improvvisati (Gazza docet), è giusto che sia ripristinata la totale verità.

Per far questo, vi giro la dichiarazione del guardalinee dell' Aurora fattami lunedì scorso: “ Manso, è andata proprio come hai detto tu, è stata un' “aggressione”, anche se quel ragazzo non mi ha dato un pugno, il gesto però è stato uguale, poiché mi si è avvicinato e con forza mi ha dato la bottiglia in testa, tenendola ben stretta in mano”.

Ho da aggiungere altro? Quasi no, ma anche quasi si, poiché ho risentito quel dirigente dell'Aurora (amico), che mi aveva dato la notizia quasi in diretta sabato pomeriggio.

Manso: “ di ve, non c'è stato un pugno

Dirigente Aurora: “ora lo so, ne ho parlato poi domenica con …. (il guardalinee), e quello che sembrava un pugno, era la bottigliata in testa, ma da lontano sembrava proprio un pugno, tanto che per tutti noi, che eravamo dall'altra parte del campoe che siamo corsi in suo aiuto, la cosa non era neanche in discussione

Te capì, Chiara? Emiliagol, ha sempre vinto nel campo informativo, e farsi influenzare dall'influenza di paese è cosa che un buon giornalista non si può permettere, se per farlo deve denigrare il lavoro altrui, ma anche e soprattutto per la corretta informazione che merita chi ti legge e ti compra!!

E tanto più è vero tutto questo, se il denigrato è storicamente sul pezzo e le ha vinte sempre tutte, come insegna Emiliagol!

Impera chera la me ragaza...e vedrai che non avrai di che pentirtene....

JUNIORES PR, TIFOSO ENTRA IN CAMPO E DA UN PUGNO AL GUARDALINEE!!

PS: abbiamo aspettato a pubblicare questo articolo, per vedere cosa aveva scritto l'arbitro, ma il comunicato di ieri della FIGC non riportava nulla, se non, come era ampliamente prevedibile, la ripetizione della Gara. Chissà mai perchè, il Direttore di gara non ha visto niente? Al sarà sté giré!! Finirla no, vero arbitri??

Ps2: nell'articolo del pugno, abbiamo scritto che noi, Emiliagol, non giriamo le telecamere dall'altra parte come dichiarava di fare Romenghi a Tv Parma nei tempi passati; sicuramente però, c'è da dire che è meglio girare le telecamere dall'altra parte, come faceva appunto Romenghi, che pubblicare non verità, come quelle lette lunedì scorso. E si, ridattece Romenghi!!! 

 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 28/02/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,15136 secondi