Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

GIUDICE SPORTIVO PC E PR, ECCO I PROVVEDIMENTI SUI MISFATTI

Parliamo dielle partite di giovanili di Felino - Borgo San Donnino e di Libertaspes - Pallavicino a cui si è aggiunto anche un dirigente del Fontanellato che in un'altra partita è stato squalificato fino alla fine dell'anno

 

COMITATO DI PIACENZA

CAMPIONATO ALLIEVI UNDER 17 INTERPROV.-PC

GARE DEL 24/ 3/2019 DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

gara del 24/ 3/2019

LIBERTASPES - JUNIOR PALLAVICINO FC

Il Giudice Sportivo Territoriale letto il referto arbitrale ed il relativo supplemento, rileva dagli stessi che al 24º del 2º tempo il calciatore della LIBERTASPES MARCETA Davide, a gioco in svolgimento, colpiva da dietro con un violento pugno un avversario procurandogli forte dolore alla nuca; dopo di che si creava un "parapiglia" fra i calciatori di entrambe le squadre.

Inoltre entravano sul terreno di giuoco due tifosi della squadra ospite che si dirigevano verso i calciatori della LIBERTASPES che venivano colpiti e spintonati dagli intrusi; due dirigenti della LIBERTASPES cercavano di calmare gli animi al fine di riportare tutto alla normalità, riuscendovi; - quando tutto si era tranquillizzato, per esclusivo merito di questi, l'arbitro, pur avendo temuto per la sua incolumità, aveva invitato le squadre a riprendere il gioco. a causa di quanto accaduto le squadre manifestavano la volontà di non riprendere il gioco perchè lo stato d'animo non era sufficientemente idoneo a scendere in campo;

P.Q.M.

Così decide:

1 - infligge a MARCETA Davide della LIBERTASPES la squalifica di cinque giornate effettive di gara;

2 - infligge alla società JUNIOR PALLAVICINO la sanzione di euro 100 per grave comportamento di suoi due tifosi che sono scesi in campo per compiere atti riprovevoli moralmente e sportivamente in danno dell'immagine del giuoco del calcio;

3 - infligge alla società LIBERTASPES la sanzione di euro 75, per aver consentito l'accesso sul terreno di giuoco a persone non autorizzate;

4 - tenuto conto che una più specifica responsabilità per i fatti precedentemente esposti è da farsi risalire alla società JUNIOR PALLAVICINO, conferma il risultato di 1-0 a favore della LIBERTASPES conseguito sul campo.

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO DI SOCIETA' AMMENDA

Euro 100,00 JUNIOR PALLAVICINO FC Per intemperanze dei propri sostenitori in campo avverso.

Euro 75,00 LIBERTASPES per aver permesso l'accesso a persone non in elenco nel recinto spogliatoi.

Bymanso: quello che ha potuto fare il Giudice sportivo è tutto qui, e sullo scandalo dei “genitori” che son entrati in campo, sta investigando la magistratura. Il Daspo non è poca cosa e forse è l'unico provvedimento che può insegnare a certe perone cos'è lo Sport, anche se detto così, non è che apre gli occhi più di tanto, poi l'ignoranza su questo provvedimento e totale. Come sempre, ci penseremo noi a “insegnare” a tutti cosa vuol dire essere colpiti di Daspo. Promesso!

 

IERI ALTRA RISSA, GENITORE ENTRA IN CAMPO E CERCA DI FARSI GIUSTIZIA

 

COMITATO DI PARMA

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO SQUALIFICA PER DIECI GARA/E

 

Felino – Borgo San Donnino

GRIGORESCU IONUT ROBERT (BORGO SAN DONNINO A.S.D.)

Perchè al termine della gara mentre le due squadre uscivano dal terreno di gioco si rivolgeva ad un calciatore avversario indirizzandogli frasi di chiaro stampo razziale.

ALLIEVI PR, RISSA E INSULTI RAZZIALI TRA FELINO E BORGO SAN DONNINO

 

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA' FINO AL 31/12/2019

A MADIA ANTONIO FONTANELLATO

Per comportamento gravemente intimidatorio violento nei confronti del direttore di gara. Infatti il sig. Madia Antonio, dirigente accompagnatore ufficiale, della soc. Fontanellato Calcio, a fine gara inseguiva il direttore di gara negli spogliatoi protestando per le decisioni prese durante lo svolgimento della partita; nonostante il direttore di gara non rispondesse alle provocazioni, il sig. Madia Antonio metteva le mani addosso allo stesso, spingendolo violentemente dentro il proprio spogliatoio. Solo grazie l'intervento di un collega che lo allontanava prontamente, non permetteva al sig. Madia Antonio di proseguire con la propria riprovevole e violenta condotta. ( cfr. supplemento di rapporto )

Bymanso – A parte la partita di cui abbiamo articolato lunedì (Felino – Borgo San Donnino), il comunicato odierno è pieno di fatti che non fanno altro che darci ragione. Il problema è un problema di Società Civile, poiché se anche i giovanissimi tirano pugni a destra e a manca, qualche cosa vuol pur dire. Civiltà ed educazione... di chi è la colpa?

E si cari miei, scuola e genitori, non son più quelli di una volta!!

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 27/03/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,09922 secondi